Dieta Bruciagrassi per tornare in forma in 4 Settimane

Perdere peso velocemente, bruciando solo il grasso e non i muscoli e rimodellando il proprio corpo: è il sogno di tutti, donne e uomini.

Ma non deve rimanere solo un sogno.

Oggi scoprirai tutto ciò che c’è da sapere sulla dieta bruciagrassi: una dieta lampo che ti permette di perdere fino a 8kg in 4 settimane andando a bruciare gli accumuli di grasso corporeo e tonificando il corpo. Ecco come funziona.

Che cos'è la dieta bruciagrassi?

regime dietetico bruciagrassi

La dieta bruciagrassi, conosciuta anche come dieta lipolitica, è un regime alimentare con cui è possibile perdere peso velocemente. Ma non solo: la dieta si chiama “bruciagrassi” proprio perché ti permette di tonificare e asciugare il corpo andando letteralmente a bruciare le riserve di grasso.

Come funziona la dieta bruciagrassi?

La dieta bruciagrassi agisce sul metabolismo, velocizzandolo e riequilibrandolo.

In particolare, questo regime alimentare serve a ritrovare il giusto metabolismo dei carboidrati: riequilibrandolo, il tuo corpo riuscirà a gestire meglio grassi e zuccheri.

Per velocizzare il metabolismo ed eliminare il grasso corporeo, la dieta bruciagrassi elimina (per un certo periodo di tempo) i carboidrati.

In questo modo la dieta stimolala lipolisi adipocitaria: un meccanismo utilizzato dall'organismo per decomporre e utilizzare i grassi già accumulati nel corpo.

In parole semplici, il corpo si ritrova a corto di zuccheri e carboidrati, che rappresentano la sua fonte primaria di energia, ed è quindi costretto a procurarsi l’energia di cui ha bisogno attaccando e bruciando le riserve di grasso. Diete che utilizzano lo stesso principio fisiologico sono la Paleo dieta, la Dieta Life 120 e la Dieta Chetogenica.

Quanto dura la dieta bruciagrassi?

Se segui tutte le regole della dieta bruciagrassi, basteranno 4 settimane per ottenere grandiosi risultati.

L’alimentazione durante la dieta bruciagrassi è costituita principalmente da verdura e proteine magre ed elimina completamente zuccheri e carboidrati, almeno nelle prime fasi.

Questo la rende una dieta ottima per dare uno scossone al metabolismo ed efficace in situazioni di emergenza, ma non sostenibile a lungo termine in quanto non equilibrata.

È consigliabile non continuare la dieta bruciagrassi per più di 4-6 settimane.

Si può velocizzare il dimagrimento?

Per velocizzare e massimizzare il dimagrimento, puoi integrare la dieta bruciagrassi con un integratore alimentare che acceleri il metabolismo.

Il miglior integratore in commercio capace di velocizzare realmente il metabolismo è Piperina & Curcuma Plus: un integratore made in Italy e 100% naturale che ti aiuterà a perdere peso in modo rapido e sicuro.

Chi può fare la dieta bruciagrassi?

La dieta bruciagrassi è adatta a tutti quelli che vogliono perdere peso e tonificare il corpo con risultati rapidamente visibili.

Con questo regime alimentare si riescono a perdere fino a 2kg di grasso a settimana: questa caratteristica la rende adatta sia a chi sta cercando di buttare giù quei 4-5 chili di troppo, che a chi invece deve perdere 10 o 20 chili e ha bisogno di uno scossone per iniziare.

Le regole della Dieta Bruciagrassi

dieta sana

Le regole da seguire all’interno di una dieta bruciagrassi sono essenzialmente tre:

  1. i pasti vanno suddivisi in 3 pasti principali e 2 o 3 spuntini;
  2. le proteine vanno consumate in tutti i pasti, anche a colazione;
  3. le verdure vanno mangiate in quantità: vi aiuteranno a saziarvi e a evitare le abbuffate.

Gli alimenti vietati

Gli alimenti vietati all’interno della dieta bruciagrassi sono:

  • cereali di qualsiasi tipo (pane e pasta, grano, riso, farro, orzo, avena, quinoa, grano saraceno, mais…);
  • patate;
  • legumi di qualsiasi tipo (ceci, fave, piselli, fagioli, lenticchie…);
  • cipolle e carote;
  • uva, banane, ciliegie e fichi;
  • latte e latticini;
  • succhi di frutta, anche quelli fatti in casa;
  • zuccheri raffinati;
  • dolci di qualsiasi tipo (cioccolata, biscotti, torte, gelati creme);
  • fritture di qualsiasi tipo;
  • alcolici;
  • aceto.

Consigli pratici

Tra le proteine, preferisci quelle provenienti da fonti magre: carni bianche, carni rosse magre, pesce azzurro, uova. Evita le carni grasse e ricorda di sgrassare prosciutto, pesce e pollo prima di mangiarli.

Per quanto riguarda i condimenti, sono consentiti il sale in piccolissime quantità, l’olio d’oliva (massimo 2 o 3 cucchiaini al giorno) e tutte le spezie. È consigliabile condire i tuoi piatti con curcuma, pepe e peperoncino: tre spezie che stimolano il metabolismo.

Bevi molta acqua, ma anche tè verde, che favorisce la depurazione del corpo, e caffè, che stimola il metabolismo – ovviamente non zuccherati.

Inoltre, per rendere più durevoli i risultati della dieta bruciagrassi, ti consigliamo di abbinarla a un’attività sportiva leggera come camminata veloce, yoga, pilates, acquagym.

Le fasi della dieta bruciagrassi – con esempi di menù settimanali

mangiare per dimagrire

La dieta bruciagrassi segue 3 fasi:

  1. una fase iniziale in cui andrai ad eliminare i carboidrati, della durata di 2 settimane;
  2. una fase intermedia della durata di 2 settimane in cui potrai iniziare a reintrodurre gradualmente i carboidrati;
  3. una fase di mantenimento, con un’alimentazione sana e bilanciata.

Fase 1 – inizio della Dieta Bruciagrassi

frittata d'uova

La prima fase della dieta è caratterizzata dall’eliminazione dei carboidrati e ha una durata di 2 settimane.

In questa fase, come ti spiegavamo prima, il corpo si ritroverà a corto di energia proveniente dai carboidrati e dovrà ripiegare sulle riserve di grasso.

Per far sì che il corpo attacchi il grasso e non i muscoli, assumi sufficienti quantità di proteine magre come pesce e carni magre o sgrassati, bresaola, prosciutto sgrassato e uova, e, se necessario, integra il tuo fabbisogno proteico con un frullato proteico, delle barrette senza zuccheri o dei pancake proteici.

Ecco un esempio di menù settimanale in fase 1. Ovviamente si tratta di un esempio: prendilo con le pinze e rivolgiti sempre a un esperto prima di iniziare.

Lunedì
ColazioneCaffè + pancake proteici
SpuntinoProsciutto crudo sgrassato
PranzoBresaola + rucola + 1 cucchiaino di olio
SpuntinoPera
CenaPollo ai ferri + insalata di finocchi + 1 cucchiaino di olio
Martedì
ColazioneTè verde + uovo
SpuntinoProsciutto cotto
PranzoTrancio di tonno + spinaci al vapore
SpuntinoMela
CenaStraccetti di manzo + verdure grigliate + 1 cucchiaino di olio
Mercoledì
ColazioneCaffè + prosciutto crudo sgrassato
SpuntinoAlbicocche
PranzoPollo senza pelle + broccoli
SpuntinoFrullato proteico
CenaFrittata al forno + insalata di pomodori + 1 cucchiaio di olio
Giovedì
ColazioneTisana + melone
SpuntinoCarpaccio di tonno
PranzoVellutata di cavolfiore + prosciutto crudo sgrassato + 1 cucchiaino d’olio
SpuntinoSusine
CenaMerluzzo al cartoccio + pomodorini + 1 cucchiaino di olio
Venerdì
ColazioneCaffè + frittata di albumi + tacchino
SpuntinoMela
PranzoPetto di tacchino alla griglia + carciofi al prezzemolo al forno
SpuntinoBarretta proteica senza zuccheri
CenaBistecca di manzo + insalata + 1 cucchiaio di olio
Sabato
ColazioneTè verde + formaggio magro
SpuntinoUovo sodo
PranzoCarpaccio di tonno + verdure grigliate + 1 cucchiaino di olio
SpuntinoAnanas
CenaGamberetti + insalata mista + 1 cucchiaino di olio
Domenica
ColazioneCaffè +  frutta fresca
SpuntinoMelone
PranzoInvoltini di zucchina e prosciutto + 1 cucchiaino di olio
SpuntinoArrosto di tacchino
CenaConiglio + rape

Fase 2 – Reintroduzione dei carboidrati

riso

La seconda fase della dieta bruciagrassi consiste nella reintroduzione graduale dei carboidrati, e ha anch’essa una durata di 2 settimane. In questa fase preferisci carboidrati integrali e a basso indice glicemico.

Ecco un esempio di menu settimanale in fase 2.

Lunedì
ColazioneCaffè + pancake proteici
SpuntinoOmelette di albumi
PranzoFarro + tonno + pomodorini freschi
SpuntinoMelone
CenaPollo ai ferri + insalata di finocchi + 1 cucchiaino di olio
Martedì
ColazioneTè verde + uovo + una fettina di pane integrale
SpuntinoBarretta proteica senza zuccheri
PranzoBresaola + spinaci al vapore
SpuntinoMela
CenaStraccetti di manzo + verdure grigliate + 1 cucchiaino di olio
Mercoledì
ColazioneCaffè + fetta biscottata integrale + arrosto di tacchino
SpuntinoSusine
PranzoFrittata al forno + insalata di pomodori + 1 cucchiaio di olio + una fettina di pane integrale
SpuntinoProsciutto cotto
CenaPollo senza pelle + broccoli
Giovedì
ColazioneTisana + melone
SpuntinoFrullato proteico
PranzoVellutata di cavolfiore + prosciutto crudo sgrassato + 1 cucchiaino d’olio + una fettina di pane integrale tostato
SpuntinoPera + fiocchi d’avena
CenaMerluzzo al cartoccio + pomodorini + 1 cucchiaino di olio
Venerdì
ColazioneCaffè + frittata di albumi + tacchino
SpuntinoArancia 
PranzoTrancio di tonno + carciofi al prezzemolo al forno + una fettina di pane integrale
SpuntinoUovo sodo
CenaBistecca di manzo + insalata + 1 cucchiaio di olio
Sabato
ColazioneTè verde + formaggio magro + fetta biscottata integrale
SpuntinoArrosto di tacchino
PranzoOrzo + gamberetti + zucchine
SpuntinoAnanas
CenaCarpaccio di tonno + verdure grigliate + 1 cucchiaino di olio
Domenica
ColazioneCaffè + frutta fresca + fiocchi d’avena
SpuntinoMela
PranzoPasta + melanzane + pomodorini + grana
SpuntinoArrosto di tacchino
CenaConiglio + rape

Fase 3 – Fase di mantenimento

In fase di mantenimento ricomincerai a mangiare in modo “normale”: sano e bilanciato.

In questa fase puoi mangiare tutto, carboidrati e grassi compresi. Come in tutte le diete bilanciate va limitata l’assunzione di grassi saturi e di zuccheri raffinati e vanno preferiti i cereali integrali, i metodi di cottura leggeri (come bollitura, grigliatura e al vapore) e i condimenti a crudo.

Controindicazioni della dieta bruciagrassi

Come tutte le diete lampo non equilibrate, la dieta bruciagrassi non è adatta a donne incinte né a chi soffre di particolari patologie. In particolare, la dieta non è adatta a te se hai problemi di salute legati a fegato e reni, in quanto l’elevato apporto di proteine di questa dieta potrebbe affaticarli.

Come sempre, ti consigliamo di chiedere consiglio al tuo medico e di sottoporti a un check up completo per capire se le tue condizioni di salute sono adatte a supportare un regime alimentare così “drastico”.

Ti ricordiamo di seguire la dieta bruciagrassi per un massimo di 4-6 settimane, e di rivolgerti sempre a un medico nutrizionista in caso tu abbia qualsiasi dubbio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Articles

Back to top button
error: Il contenuto di questa pagina è protetto.