Diete

Dieta Chetogenica dei 21 giorni: funziona, ma solo se…

Se anche tu hai sentito parlare della Dieta Chetogenica dei 21 giorni e vuoi scoprire se funziona o meno… Beh, sappi che c'è qualcosa che non ti hanno detto…

Hai presente quella sensazione di tristezza mista a vergogna che si prova guardandosi allo specchio e vedendosi molli e grassi?

Io la conosco bene… Cosa avevo fatto per ridurmi così?
Da dove spuntavano fuori quella pancia gonfia e quei fianchi molli?

La mia fidanzata non perdeva l'occasione di farmi notare che, insomma… Ero un ciccione e che era il caso di perdere peso…

Dopo mesi di dieta sconsiderata, mi ero ridotto una schifezza.
Mi sentivo brutto e la mia autostima era a terra.

Cominciai ad odiare gli specchi: non facevo altro che notare la mia pancia prominente che mai avevo avuto prima.

Dovevo porre fine a quella situazione!

Finché il 13 Maggio dello scorso anno…

… Ero sul divano mangiando Pringles e facendo zapping in TV… Ed ecco che mi imbatto in un canale televisivo che parla della dieta chetogenica.

Un noto nutrizionista diceva che la dieta chetogenica dei 21 giorni è la dieta brucia grassi più efficace al mondo per perdere velocemente peso.

La “promessa” del nutrizionista era la seguente:

Tagliando drasticamente l'apporto di Carboidrati dalla nostra alimentazione, il nostro corpo imparerà ad utilizzare come carburante primario non più gli zuccheri, ma i grassi.

In questo modo il corpo comincerà a produrre chetoni ed a bruciare come una fornace i grassi accumulati in anni di eccessi.

Te la faccio breve:

SOLO quando il corpo si renderà davvero conto che non entrano più carboidrati comincerà a produrre chetoni.

Esattamente in quel momento il nostro corpo comincerà ad usare i grassi come fonte energetica principale e non i carboidrati e… Addio al grasso corporeo!!

Sembra fantastico vero?… Peccato che non funziona!

uomo grasso

Ho provato per 2 mesi consecutivi a seguire la Dieta chetogenica dei 21 giorni:

  • Il primo mese in 21 giorni ho perso… Mezzo chilo! Una schifezza! La bilancia continuava a segnare quei maledetti 93kg.
  • Il secondo mese in 21 giorni ho perso ben 9kg!!! Come ho fatto?

Ho forzato il mio corpo a bruciare grassi come un folle utilizzando l'integratore che ti indico qui sotto, ma continua a leggere e ti spiego meglio… Perché c'è molto di più…

Cos'è la Dieta Chetogenica dei 21 giorni?

dieta chetogenica dei 21 giorni

La dieta chetogenica dei 21 giorni prevede un bassissimo consumo di carboidrati e un alto apporto di grassi.

Facciamola semplice: quando noi mangiamo, introduciamo nel nostro corpo 3 macronutrienti: carboidrati, proteine e grassi.

Dov'è il problema? Che la tradizionale alimentazione prevede un enorme apporto di carboidrati e un basso apporto di grassi e proteine.

Questo fa si che il nostro corpo utilizzi proprio i carboidrati come benzina per funzionare e che accumuli i grassi nel corpo rendendoci quelle foche ciccione che siamo.

La Dieta Chetogenica dei 21 giorni prevede invece un apporto di macronutrienti (carboidrati, proteine, grassi) in questa proporzione:

  • Carboidrati (zuccheri e amidi) dal 5% al 10 %, e, comunque, non più di 50 g al giorno, a seconda di età, peso, tipologia di attività, stato di salute della persona in esame;
  •  Proteine (carni, pesce, uova, latte e latticini) dal 10% al 20%;
  •  Grassi buoni da 70% a 80%.

Come vedi stiamo togliendo i carboidrati e aggiungendo i grassi alla nostra dieta.

La forte restrizione dei carboidrati indurrà nel corpo lo stato metabolico della chetosi o chetogenesi che spazzerà via le riserve di grasso!

Sembra bellissimo vero? Basta mangiare grassi a volontà, pochi carboidrati e il corpo comincia a bruciare grassi… Wow! Fantastico…

… E invece non funziona! Tra la teoria e la pratica c'è un abisso…

Menù Dieta (Piano Alimentare)

piano alimentare

Colazione

Una bevanda non zuccherata a scelta tra le seguenti:

  • Caffè;
  • Té;
  • Latte intero (solo se si tollera il lattosio);
  • Latte di mandorle (attenzione che non ci siano zuccheri aggiunti).

Una fonte di grassi a scelta tra le seguenti:

  • Avocado;
  • Una fetta di formaggio;
  • Frutta secca.

Una fonte proteica a scelta tra:

  • Affettato a scelta;
  • Bacon o pancetta;
  • Carne bianca o rossa;
  • Salmone (anche affumicato va bene);
  • Tonno in scatola ben sgocciolato.

Pranzo e Cena

Seguendo una dieta chetogenica il pranzo e la cena prevedono gli stessi alimenti.

Un cibo a scelta tra:

  • Carne rossa;
  • Carne bianca;
  • Pesce fresco;
  • Uova;
  • Formaggio.

Accompagna sempre il pasto con abbondante verdura di stagione (cotta o cruda).

ATTENZIONE: dieta chetogenica non vuol dire morire di fame! Mangia a sazietà e cerca di rispettare il tuo fabbisogno calorico giornaliero.

Spuntini

Nel caso in cui tu lo ritenga necessario puoi fare uno spuntino a metà mattina ed uno a metà pomeriggio.

Scegli uno tra i seguenti cibi:

  • 1 frutto di stagione (mi raccomando, un solo frutto al giorno! Altrimenti i troppi zuccheri impediranno la chetosi);
  • Frutta secca;
  • Formaggio;
  • Yogurt greco naturale non zuccherato;
  • Affettato a scelta.

La Chetosi o Chetogenesi: non funziona come ti dicono…

corpi chetonici

L’organismo è in chetosi o in chetogenesi quando, dopo aver esaurito il glicogeno immagazzinato nel fegato e nei muscoli (presente fino a 500 g circa), utilizza, come riserve energetiche, i grassi accumulati.

Il processo, a grandi linee, è quello che segue.

I carboidrati ingeriti vengono trasformati in glucosio (zucchero) che entra nel flusso sanguigno. Il glucosio nel sangue di una persona sana è in quantità costante, è circa 0,8 grammi per litro, ovvero il sangue mantiene la glicemia costante.

Se si mangiano troppi carboidrati (zuccheri), il glucosio entrerà in eccesso nel sangue e si avrà un picco glicemico. Il pancreas produrrà allora un ormone: l’insulina, che porterà via il glucosio di troppo dal sangue, trasportandolo prima nelle cellule, poi provando a depositarlo nel fegato e nei muscoli come glicogeno. Se le riserve di glicogeno in fegato e muscoli sono già piene, il glucosio verrà trasformato dal fegato in grasso e il grasso verrà depositato (nelle cellule adipose) su pancia, sedere, fianchi, cosce.

Come bloccare questi accumuli di grasso e come demolire quelli già presenti?

Se ingeriamo pochissimi carboidrati, come le verdure, il corpo avrà poco glucosio disponibile per le sue funzioni vitali e dovrà necessariamente ricorrere alle riserve di glicogeno lasciate nel fegato e nei muscoli. Per utilizzare il glicogeno di scorta, il pancreas produce l’ormone glucagone.

Il glucagone chiederà al fegato di trasformare il glicogeno in glucosio.

Seguendo la dieta chetogenica dei 21 giorni, le riserve di glicogeno si esauriranno via via già nei primissimi giorni. Il corpo però avrà sempre bisogno di glucosio per le sue funzioni. Ecco che allora il glucagone farà in modo che le cellule adipose rilascino gli acidi grassi, ovvero i corpi chetonici, nel sangue. Il corpo brucerà i grassi per produrre il glucosio necessario.

La dieta chetogenica dei 21 giorni demolirà così i depositi di grasso e forgerà il corpo desiderato.

Il grande problema di cui nessuno parla: il corpo entra in chetosi dopo i 14-20 giorni di stretta osservanza dello schema alimentare.

Proprio per questo motivo la prima volta che per 21 giorni ho seguito rigorosamente la dieta chetogenica dei 21 giorni non ho ottenuto nulla… Semplicemente il mio corpo non era in uno stato di chetosi…

Come entrare velocemente in Stato di Chetosi?

top secret

In fondo a questo articolo ti elencherò 3 test per controllare se il tuo corpo è in chetosi o meno.

Se sei un fissato come me, puoi acquistarli per monitorare l'avanzamento della tua dieta (non serve che tu compri questi aggeggi, ma ci tenevo comunque a informarti sulla loro esistenza).

Primo tentativo… Fallimento totale:

La prima volta che ho provato la dieta chetogenica dei 21 giorni non ho perso peso perché sono entrato in chetosi il 19esimo giorno… Troppo tardi. Troppo Troppo tardi!!! Ho perso meno di 0,5 kg. Uno schifo, un fallimento totale!!!

Secondo tentativo: ho perso 9kg in 21 giorni.

Leggendo su diversi siti internet americani, ho scoperto che alcuni principi attivi naturali anticipano lo stato di chetosi. Le sostanze che anticipano la chetosi sono le seguenti:

  • l’estratto di faseolamina
  • tè verde
  • alga spirulina
  • cannella

Questi elementi combinati tra loro creano un mix sinergico atto a inibire l’assimilazione di carboidrati e promuovere il metabolismo dei grassi.

E grazie al cielo esiste un integratore che contiene questo mix di elementi, eccolo qui:

A seguito del mio terribile fallimento non ho perso le speranze.

Ecco cosa ho fatto:

  • Ho comprato un misuratore di chetoni (te ne parlo più giù in questo articolo);
  • Ho comprato l'integratore di cui ti ho parlato;
  • Ho seguito rigorosamente la dieta chetogenica dei 21 giorni (qui sotto ti dico cosa puoi mangiare).

I risultati?

  • Sono entrato in chetosi dopo circa 4 giorni;
  • Ho perso 9kg in 21 giorni;

Una bomba! Una vera bomba!!!

Cosa mangiare nella Chetogenica dei 21 giorni?

La dieta chetogenica dei 21 giorni, come ogni altro piano alimentare, va eventualmente seguita sotto la guida e le indicazioni di un medico, per la specificità che ha ognuno di noi.

La dieta chetogenica dei 21 giorni non va confusa con la dieta paleo, né con la Life 120 né con la dieta Atkins, in quanto richiede un consumo di carboidrati ancora più basso.

Gli alimenti da introdurre nella dieta chetogenica dei 21 giorni sono quelli con basso o nullo contenuto di zuccheri. La quantità di zuccheri presente in un alimento si individua con l’indice glicemico.

I Carboidrati permessi sono quelli a basso indice glicemico e ricchi di fibre. Essi sono i Vegetali a foglia verde come spinaci, lattuga, cavoli, asparagi, broccoli, cavolini di Bruxelles, ma anche funghi e olive. Consumare anche in piccola quantità carote, cipolle, peperoni, e pomodori, per il loro maggiore indice glicemico.

Altri alimenti con indice glicemico molto basso o nullo sono nell’ordine le proteine e i grassi.

Qui sotto ti elenco gli alimenti che puoi mangiare fino a sazietà:

Proteine

  • carni grasse;
  • pesci grassi (sgombro, salmone, …);
  • uova;
  • bacon;
  • salsicce;
  • formaggi;
  • panna non zuccherata.

Moderare il consumo di carni magre come petto di pollo, tacchino, o tonno, poveri di grassi e ricchi in proteine.

Grassi

  • olio evo;
  • avocado;
  • olio di cocco;
  • frutta secca (noci, noci di Macadamia, noci Pecan, noci Brasiliane);
  • ghee;
  • burro.

Evitare i grassi idrogenati e parzialmente idrogenati e, in generale, i prodotti industriali.

Carboidrati

Come carboidrati possiamo mangiare solo quelli proveniente dalla verdura, che dobbiamo mangiare in quantità!

Salare il cibo per alzare il livello di sodio!
Si può usare sale rosa dell’Himalaya, o sale Reale Redmond, o sale del Mar Celtico.

Bere acqua in abbondanza, almeno due litri al giorno. Vanno bene anche latte di cocco e di mandorla non zuccherati. Non bere alcuna bibita zuccherata, no alcolici, pochi caffè senza zucchero.

Qualora, a fine pasto, capiti di sentirsi poco energici, allora non si è introdotta un’adeguata quantità di grassi e proteine e bisognerà far meglio al prossimo pasto.

Alimenti proibiti

Gli alimenti da escludere sono quelli ad alto indice glicemico:

  • tutti i cereali;
  • gli ortaggi amidacei;
  • la frutta;
  • lo zucchero.

Dunque sono da eliminare:

  • pane;
  • pasta;
  • riso;
  • pizza;
  • cibi impanati;
  • patate;
  • legumi;
  • tutte le farine di cereali;
  • tutta la frutta;
  • lo zucchero ovunque esso si trovi: perciò niente cibi e bevande dolcificati, né dolci.

Sono in Chetosi?

Un marker della chetosi è la presenza di chetoni nell’alito, nelle urine, nel sangue.

Possiamo controllare, in piena autonomia, se il nostro corpo è in chetogenesi e dunque se sta utilizzando il grasso corporeo accumulato, come fonte primaria di energia, utilizzando vari test.

ATTENZIONE: non è importante controllare se si è o meno in chetosi. Attenendosi allo schema alimentare della dieta chetogenica e utilizzando l'integratore indicato in questa pagina in pochissimo tempo si entrerà in chetosi.

Metodo 1: test delle urine (da fare a casa)

Per verificare

100 Strisce per test chetoni/chetosi urina, strumento per perdita di peso dieta Atkins
  • Set di 100 strisce per test chetoni.
  • Marchio CE, approvato dalla FDA.

Alcuni corpi chetonici prodotti durante la chetogenesi vengono naturalmente espulsi nelle urine. Il test per la chetosi delle urine si basa sulle diverse colorazioni assunte da strisce, trattate con reagenti, da immergere lievemente e velocemente nell’urina.

Nella verifica del test considerare che, con il passare dei giorni, il corpo impara ad usare i chetoni sempre meglio, e il loro numero diminuirà nelle urine.

Utilizzando l'integratore naturale consigliato in questo articolo sarà facile entrare in chetosi e bruciare velocemente ed efficacemente il grasso corporeo.

Metodo 2: test del respiro (da fare a casa)

per misurare il livello di chetoni nell’alito. Di seguito il link su Amazon per comprarlo:

Offerta
Ketone Meter, Portable Ketoni Analizzatore del respiro, Digital Ketone Respiraalyzer, Ketosi Testing con 10 Mouthsmets (Black)
  • Portable Ketone tester per il respiro progettato per portare in giro ovunque nella tasca, e assicurarsi di essere in chetosi tutto il tempo; il misuratore del respiro chetone con tre indicazioni LED:...
  • Il misuratore di respirazione Ketone vi salva da punture di dito, e il dispositivo può essere utilizzato diverse migliaia di volte ripetutamente, relativamente parlando, è possibile risparmiare...

Metodo 3: test del sangue (da fare a casa)

La Dieta Chetogenica nella Medicina

La dieta chetogenica ha acquisito notorietà perché è utilizzata con successo come opzione terapeutica nei casi di epilessia pediatrica resistente ai farmaci. Questo tipo di alimentazione riduce la frequenza e la gravità degli episodi convulsivi.

La dieta chetogenica è anche utilizzata nella terapia del diabete, nella cura dei disturbi dell’umore e, in generale, nella terapia dei disturbi neurodegenerativi.

Pro della Dieta Chetogenica

Fa perdere peso facilmente. Superato il primo periodo di adattamento al nuovo regime alimentare, il senso di fame negli intervalli tra i pasti si attenua fino a scomparire, grazie al senso di sazietà a lungo termine che danno i grassi.

Contro della Dieta Chetogenica

L’attenta pianificazione dei pasti e la restrizione sugli alimenti permessi potrebbero rendere difficile e monotona la dieta e scoraggiare un po' di persone.

In realtà, la difficoltà è solo nel cominciare un cammino nuovo, mentre l’obiettivo di alleggerirsi di un bel po' di antiestetico grasso è troppo allettante per lasciar perdere.

Valide guide all’osservanza della dieta sono le seguenti:

  • Un ricettario sulla dieta chetogenica, il link su Amazon è:  
  • un’applicazione per cellulari: MyFitnessPal. L’app permette di memorizzare i cibi introdotti e le loro quantità, pasto dopo pasto. In corrispondenza, fornisce l’indicazione delle percentuali di macronutrienti ingeriti e le quantità di sali minerali e di vitamine assunti con il cibo;
  • E Signore e Signori, rullo di tamburi: il vero alleato di questa dieta è l'integratore Keto Slim, per quanto mi riguarda, l'unico modo per buttar giù peso come se non ci fosse un domani!

Per un percorso di successo

Non contare le calorie da consumare giorno dopo giorno, serve invece:

  • Mangiare solo gli alimenti consentiti dalla dieta;
  • Ascoltare il proprio corpo senza vincoli di orari o di numero dei pasti. Mangiare solo se si ha fame e fino a sazietà, né forzarsi a mangiare per rimanere in una certa percentuale di macronutrienti; ai pasti successivi si presterà maggiore attenzione;
  • Affrontare le cose con calma, perché lo stesso stress causa un picco di cortisolo (l’ormone dello stress) che fa ingrassare.

Accelera gli effetti della dieta, associando ad essa un regolare esercizio fisico e l'integratore, così da ridurre i tempi di entrata in chetosi.

Conclusioni

Ho cercato di spiegare al meglio il mio percorso con questa dieta per evitare che altri, come me, possano fallire a causa di un piccolo dettaglio mancante.

Cosa fare ora?

Vai a fare una bella spesa di cibi il linea con questo tipo di alimentazione, ordina il tuo barattolo di integratori e… Addio orribile grasso!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Articles

Back to top button