BellezzaSalute

Pulizia dei denti fai-da-te con Denta Pulse: meglio che dal dentista!

Online è scoppiato il fenomeno Denta Pulse per la Pulizia dei denti fai-da-te. Funziona davvero o è una truffa? E' davvero migliore della pulizia dentale fatta dal dentista come tutti dicono? Scopriamolo insieme in questo articolo!

Innanzitutto anch’io sono tormentata dai miei denti!

Per quanto stia sempre lì, da brava, a strofinarli per averli bianchi e splendenti, purtroppo quei bordi giallini intorno alle gengive non ne vogliono proprio sapere di sparire.

Nel mio caso dovrei prendermela più con la saliva che con i denti, è lei la vera colpevole!

Fatto sta che un sorriso giallastro non è il massimo!

Fa pensare a poca cura, bruttezza, non aiuta con il partner! E in generale, denti gialli, marroni o macchiati sono proprio uno spiacevole modo di presentarsi!

Di sicuro, anche tu, se stai leggendo questo articolo, la pensi come me, e vuoi riavere denti candidi e sani!

Che tu sia uomo o donna, il problema è comune. Caffè, fumo, tisane, e tanti altri alimenti macchiano i denti, causano placca dentale e, poi, tartaro. E … peggio ancora! Placca e tartaro possono causare alitosi. Hai fatto caso che, se capita di avvicinarsi troppo ad una persona, così da stargli a tiro di naso, di colpo la vedi allontanarsi? Spesso succede per l’alito cattivo! Sigh!

Poco prima, ti ho confidato la mia mania per denti al top, per cui posso raccontarti che le ho provate tutte.

In primis la pulizia dentale, subito dopo i pasti, con spazzolino, dentifricio e filo interdentale, ottima per la salute dei denti e della bocca, ma … non basta! Lo spazzolino non può pulire efficacemente anche gli spazi interdentali, e le pareti interne dei denti, specie quelle degli incisivi, e placca e tartaro restano là ad accumularsi e ad infilarsi anche sotto le gengive. Senza contare poi, che molti di noi non spazzolano correttamente i denti!

Ho anche provato rimedi naturali casalinghi, per sbiancare quanto più possibile i miei denti. Alla fine, mi sono arresa e ho fatto l’ablazione del tartaro o detartrasi dal dentista.

Il risultato è stato entusiasmante, denti bianchi e lucenti e una gran bella sensazione di pulito in bocca. Non mi ha fatto altrettanto piacere pagare la parcella! Non che non fosse meritata, il dentista è stato bravo, ma pagare 100€ per poi sentirsi dire di tornare ogni sei mesi per ripetere il trattamento, e pagare altri 100€ non è una bella prospettiva! Almeno 200€ all’anno di pulizia dentale! E il mio dentista non è tra i più cari!

Insomma la detartrasi dal dentista non è una soluzione definitiva. Riprendendo a mangiare, il tartaro lentamente si riforma e di nuovo va tolto.

Beh, non so te, ma io ho un ridotto budget di spesa, perciò valuto attentamente pro e contro di ogni acquisto. Ogni volta cerco di ottimizzare le scelte e ridurre i costi, là dove riesco.

Ho cercato perciò in internet un’alternativa valida alla periodica ablazione del tartaro o detartrasi presso il dentista. Positiva certo! Ma costosa per le mie tasche!

Molti siti web decantavano l’efficacia di un buon spazzolino elettrico per rimuovere il tartaro. Se questo era il rimedio, quale era lo spazzolino elettrico giusto? Come decidere? Come orientarsi tra le tante proposte del mercato? Quale spazzolino elettrico era realmente valido, al di là delle strategie di marketing? Non potevo certo provarli tutti!

Finalmente la soluzione definitiva: Denta Pulse!

La soluzione arrivò inattesa, insperata! Rividi una vecchia amica, casualmente, e, scambiandoci notizie su quanto avevamo fatto nel frattempo, venne fuori che lei aveva trovato “un eccezionale, unico, rivoluzionario spazzolino elettrico”, di facile utilizzo, che non dava alcun fastidio, senza controindicazioni, che toglieva perfettamente placca e tartaro, come dal dentista, e costava solo 49€, da pagare una sola volta e mai più.

A casa, scherzosamente, mi chiamano San Tommaso, perché sono sempre un po' diffidente su ciò che non conosco. Perciò ho subito cercato recensioni su questo prodotto e … ho trovato tante valutazioni positive.

Mi hanno colpito, in particolare, le testimonianze di persone che avevano da risolvere problemi odontoiatrici ben più gravosi di un semplice problema estetico. Queste persone raccontavano che l’utilizzo dello spazzolino elettrico aveva dato effetti superiori ad ogni risultato atteso. Avevano ottenuto un netto miglioramento della loro patologia, che aveva sorpreso non solo loro, ma anche il dentista che li aveva in cura!

Non ho indugiato oltre, l’ho subito acquistato e usato ogni giorno. Ora ho denti sempre bianchi e scintillanti, sorrido molto più spesso di prima, e, cosa per me importante, ho ridotto le visite dal dentista ai soli problemi gravi, risparmiando centinaia di euro l’anno da destinare ad altre spese!

Andiamo con ordine e conosciamo meglio il problema del tartaro!

Cos’è il Tartaro Dentale?

 dentale
Fonte Fotografia: Wikipedia

Il tartaro dentale, detto anche calcolo dentale, è la progressiva mineralizzazione della placca dentale, che la normale igiene quotidiana non rimuove dai denti.

La placca dentale è una sostanza appiccicosa composta da residui di cibo, da batteri e dai prodotti di scarto del loro metabolismo.

La placca non rimossa correttamente comincia a calcificarsi 12, 18 ore circa dopo la precedente pulizia dei denti.

Il tartaro si fissa saldamente o sulla superficie dei denti (tartaro sopra gengivale), o all’interno delle gengive (tartaro sotto gengivale).

ATTENZIONE: il normale spazzolino da denti NON può staccare il tartaro dai denti.

Con l’avanzare del tempo, il tartaro, non rimosso periodicamente, si accumula.

Il tartaro può avere un colore dal giallognolo, al marrone, al grigio, al nero. Il tartaro nero è quello sotto gengivale, il suo colore è dovuto all’ossidazione dell’emoglobina del sangue, perso all’interno della gengiva.

In caso di veloce ed estesa formazione di tartaro, è bene sottoporsi ad una visita odontoiatrica per verificare l’eventuale presenza di malattie dentali più gravi, come, per esempio, la piorrea, ed iniziare da subito la specifica terapia.

Cause del tartaro dentale

La formazione di tartaro è dovuta a:

  • Scorretta e/o poco assidua igiene quotidiana. In ogni caso spazzolino, dentifricio (usarne solo una piccola quantità), filo interdentale, risciacquo con il collutorio, non puliscono completamente i denti, anche se sono alleati preziosi ed indispensabili della salute dentale. Rimarranno residui di cibo tra i denti, o tra denti e gengive, o attorno agli impianti endo-ossei o sotto ai ponti dentali. Residui di cibo che, con il tempo, si trasformeranno in placca e tartaro da rimuovere periodicamente;
  • Denti storti e difficili da pulire con lo spazzolino;
  • Composizione e PH della propria saliva.

Le terribili conseguenze del tartaro dentale

conseguenze del tartaro dentale

Il tartaro ha una superficie ruvida, su cui si attacca facilmente nuova placca, ed è difficile da rimuovere con il semplice spazzolino o con il filo interdentale.

Placca e tartaro favoriscono la formazione di carie, di vari problemi dentali e di alitosi.

In particolare, la placca e il tartaro all’interno delle gengive, se trascurati, possono provocare infezioni batteriche a denti e a gengive, come parodontiti o gengiviti.

Il tessuto infiammato delle gengive, intorno al dente, diventa molle, gonfio e di colore rosso vivo, soggetto a facile sanguinamento per uno sfregamento un pò più energico dello spazzolino sui denti.

Le gengive infiammate si ritirano, lasciano i denti scoperti alla radice, molto sensibili ai cibi caldi o freddi.

I denti sembrano diventare più lunghi. L’evolversi dell’infiammazione conduce a denti mobili e successivamente alla loro caduta.

Il cattivo odore dell’alito, che si può produrre, è causato dall’odore di zolfo dei prodotti del metabolismo dei batteri.

Come prevenire il tartaro dentale

Prevenire il tartaro è necessario!

Basti considerare gli importanti danni estetici, psicologici, ed economici che il tartaro procura. Bisogna intervenire, contrastando, là dove possibile, le cause della formazione del tartaro, occorre perciò:

  • Praticare una corretta pulizia dentale casalinga, dopo ogni pasto;
  • Fare una periodica ablazione del tartaro (o detartrasi);
  • Evitare il consumo di cibi e bibite zuccherate, o lavare accuratamente i denti subito dopo;
  • Consumare cibi ricchi di fibre come la verdura cruda che aiuta a tenere i denti puliti, e seguire un regime alimentare corretto.

Un ottimo spazzolino elettrico aiuterà a mantenere denti puliti ogni giorno, eliminando placca e tartaro.

Come viene effettuata la pulizia dei denti

Ablazione del tartaro o detartrasi o pulizia dentale o igiene dentale sono nomi diversi, ma tutti indicano la stessa cosa, ovvero la rimozione di tartaro, placca e macchie dalle superfici dei denti, dagli spazi interdentali, dall’interno delle gengive.

L’ablazione professionale del tartaro è svolta dal dentista o dall’igienista dentale. Ecco un video che mostra come avviene la rimozione del tartaro:

Gli strumenti usati sono appuntiti e sterilizzati, funzionano ad aria e ad acqua (idropulsori), o ad ultrasuoni.

La tecnologia degli ultrasuoni è quella più diffusa ed innovativa. I depositi di tartaro vengono frammentati e portati via dalla bocca insieme a tutti i loro batteri. La pulizia viene poi affinata con l’uso di curette, strumenti di acciaio con punte affilate per raschiare il tartaro e levigare la superficie del dente.

Finita l’ablazione, il tecnico userà un prodotto lucidante per far splendere e proteggere i denti.

Ad ultimo, il dentista applicherà mascherine contenenti fluoro su denti con smalto da rinforzare, o proteggerà con una speciale pasta protettiva denti ipersensibili.

La pulizia dei denti fatta dal dentista è dolorosa?

dentista ablazione del tartaro

L’ablazione del tartaro o detartrasi su denti sani è indolore, pertanto non richiede anestesia. Negli altri casi, il dentista stesso valuterà l’opportunità o meno di eseguire un’anestesia.

Può capitare di avvertire fastidio durante e dopo la pulizia dentale. Il fastidio sarà tanto maggiore quanto maggiori saranno i depositi di minerali e batteri da rimuovere, per cui conviene ricorrere più frequentemente alle pulizie dentali.

L’ablazione del tartaro sotto gengivale (quello più pericoloso!) è più fastidiosa e dolorosa, ma è indispensabile per prevenire danni maggiori.

I pro dell’ablazione del tartaro o detartrasi

La detartrasi assicura molteplici vantaggi:

  • Rimuove placca, tartaro, macchie dalle superfici dei denti, dagli spazi interdentali, dall’area sotto le gengive;
  • Rende le superfici dentali lisce, bianche e splendenti;
  • Le superfici levigate dei denti aiutano ad impedire l’adesione di nuova placca e nuovo tartaro;
  • Previene carie, varie malattie dentali e infiammazioni gengivali;
  • Rafforza le gengive;
  • Contrasta l’alitosi;
  • Aiuta a mantenere sani e puliti più a lungo: denti, gengive e bocca;
  • Regala una piacevole sensazione di pulizia e freschezza.

Cos'è Denta Pulse?

denta pulse per la pulizia dei denti fai da te

Denta Pulse è un rivoluzionario strumento con testina in acciaio con punta vibrante a 3000 vibrazioni soniche al minuto, per la pulizia profonda ma delicata di denti e gengive.

Non ha controindicazioni. Può essere utilizzato da tutta la famiglia, anche su apparecchi dentali, corone, impianti, ponti dentali, otturazioni, faccette.

Ha un design ergonomico, è stabile, è senza fili, funziona con 1 batteria mini stilo AAA che gli conferisce una lunga autonomia.

E’ provvisto di un’utile luce led per illuminare i punti più profondi della bocca.

La confezione comprende anche una seconda testina in silicone alimentare, da usare per gli spazi interdentali e per i bordi gengivali, e uno specchietto per controllare le parti più nascoste della cavità orale.

Per usare Denta Pulse, basterà applicare una delle due testine disponibili, premere il pulsante di accensione, ed utilizzarlo esercitando una leggera pressione sulle superfici dei denti e sui loro bordi, come mostra il seguente video:

Denta Pulse funziona davvero?

Denta Pulse è raccomandato dai professionisti dentali.

E’ stato introdotto da poco sul mercato, e ha già avuto una rapida diffusione, riscuotendo un alto tasso di soddisfazione clienti con un punteggio di 4,8 su 5. Seguire le indicazioni di utilizzo presenti sulla confezione.

Denta Pulse rimuove placca, tartaro, macchie, residui di cibo in ogni zona dentale, anche nelle zone più difficili da raggiungere con uno spazzolino manuale.

Effettua un’ablazione del tartaro o detartrasi delicata ma efficace su denti e gengive, favorendo lo sbiancamento dei denti.

Darà incredibili risultati già dopo le prime settimane di utilizzo.

OFFERTA

CONSIGLIO DELLA REDAZIONE
Per uno sbiancamento più rapido di macchie di nicotina, caffè, tè, cioccolata ed aloni c’è la polvere sbiancante BioWhite:

Vantaggi di Denta Pulse

come funziona denta pulse

L’azione di Denta Pulse è confrontabile con quella di una pulizia professionale, per cui il suo uso regolare assicura gli stessi effetti di un’ablazione del tartaro, fatta occasionalmente dal dentista.

Vantaggi ulteriori sono:

  • Leggero, facile da usare anche sulle aree più difficili da raggiungere;
  • Facile da pulire, è sufficiente rimuovere la testina usata e sciacquarla sotto il rubinetto;
  • Costo molto contenuto, fatto una tantum, con un rapporto qualità/prezzo molto più alto rispetto alla media;
  • Denti puliti senza placca, né tartaro, né macchie, ma bianchi e lisci;
  • Beneficio di una pulizia professionale a casa propria e in ogni momento;
  • Una gradevole sensazione di pulizia e un alito fresco in bocca

Come acquistare Denta Pulse

L’autentico Denta Pulse è acquistabile solo sul sito ufficiale dell’azienda produttrice, per contenere i costi di distribuzione.

Basterà cliccare sul pulsante sottostante e riempire il modulo d’ordine con i dati utili per la spedizione.

Il pagamento avverrà in contanti al corriere, alla consegna del prodotto all’indirizzo riportato sul modulo d’ordine.

La spedizione è GRATIS.

Grazie ad un accordo con l'azienda produttrice il costo di Denta Pulse è di 49€ solo per i nostri lettori.

  • Efficacia del prodotto
  • Facilità d'uso
  • Qualità costruttiva del prodotto
  • Tempi di consegna
  • Rapporto Qualità/Prezzo
4.8

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Articles

Back to top button