Vai al contenuto
Home » Salute

Stiramento inguinale: cos’è, come Prevenirlo e come Guarire più velocemente

    Lo stiramento inguinale è un incidente molto frequente che coinvolge gli sportivi, sia amatoriali che professionisti.

    Insieme a contratture e strappi, lo stiramento inguinale è la prima causa di infortunio muscolare e richiede attenzione sia nella prevenzione che nel trattamento. Anche se non rappresenta un infortunio di grave entità, se non gestito nella maniera corretta può evolvere in condizioni più gravi, per questo è bene sapere esattamente come comportarsi in caso di stiramento dei muscoli dell'inguine.

    Muscoli inguinali: quali sono e come lavorano

    attività fisica

    Lo stiramento inguinale è un incidente di media entità che avviene a carico di uno dei muscoli inguinali. Questi muscoli si distendono dalle ossa del pube e si inseriscono a varie altezze sul femore, cioè l'osso che fa da telaio alla coscia. L'inguine infatti è quella zona a cavallo tra la coscia ed il busto, in cui si trovano appunto i muscoli e i legamenti che collegano queste due parti anatomiche.

    I muscoli inguinali che possono essere soggetti a stiramento sono 4, anche se il principale indiziato è sempre il muscolo adduttore lungo.

    Il muscolo adduttore lungo consente:

    • il movimento di adduzione, cioè lo spostamento della gamba verso l'interno;
    • il movimento di flessione della coscia sul bacino;
    • il movimento di rotazione verso l'esterno, cioè quel movimento che porta l'intera gamba a ruotare in modo che la punta del piede sia rivolta verso l'esterno.

    Altro muscolo inguinale che può stirarsi è l'adduttore breve, che fa un percorso simile all'adduttore lungo ma si inserisce sul femore in posizione più alta. Si distende così per un percorso più breve e partecipa agli stessi movimenti dell'adduttore lungo, ma con meno forza.

    Il muscolo pettineo contribuisce principalmente alla adduzione ed alla rotazione, in misura molto minore alla flessione.

    Il muscolo che rappresenta invece il principale attore della flessione della coscia è il muscolo ileo-psoas, che a differenza degli altri non si origina dal pube ma dalla parte bassa della colonna vertebrale.

    Stiramento inguinale: come avviene?

    parere medico

    Lo stiramento inguinale è un incidente si verifica quando il muscolo si estende oltre le sue normali capacità fisiologiche. Le fibre muscolari, infatti, sono costruite in modo da scorrere le une sulle altre come su un binario, sul quale è presente una linea di fine corsa. Se le fibre si estendono oltre questa linea, le connessioni che le tengono insieme si danneggiano.

    Per evitare che ciò accada, nei muscoli le fibre sono accompagnate da altre strutture che si chiamano fusi neuromuscolari. I fusi controllano l'entità dell'allungamento e intervengono per evitare che le fibre si distendano troppo. Quando si avvicina il limite dell'estensione fisiologica, infatti, le cellule del fuso avvertono il sistema nervoso, che fa partire un riflesso detto riflesso di stiramento. Il riflesso di stiramento causa l'interruzione dell'allungamento del muscolo e anzi fa sì che il muscolo si accorci leggermente, per allontanarlo dal punto di pericolo.

    La stanchezza e altre possibili cause possono interferire con questo sistema di controllo: in questo caso la possibilità di uno stiramento diventa più elevata.

    Stiramento, contrattura e strappo: qual' la differenza?

    I muscoli inguinali, così come gli altri muscoli del corpo, possono andare incontro a incidenti di vario grado di intensità.

    L'incidente meno grave è la contrattura, che si verifica quando il muscolo si contrae involontariamente e rimane in questa conformazione per lungo tempo. La contrattura è un segnale di allarme, che il muscolo mette in atto quando è esposto a una fatica eccessiva. Il dolore, in caso di contrattura, è di lieve entità e diffuso in tutto il muscolo e non pregiudica in effetti il proseguimento dell'attività. Nonostante ci si senta in grado di continuare l'attività fisica, in caso di contrattura è necessario fermarsi immediatamente. Il muscolo contratto, infatti, potrà facilmente stirarsi o strapparsi anche se sollecitato in maniera meno intensa, perché è molto meno elastico di prima.

    Lo stiramento, invece, è una condizione più grave della contrattura perché il muscolo è effettivamente andato incontro ad una distensione eccessiva, ma per fortuna non si è verificata la lacerazione del tessuto. In caso di stiramento inguinale si avverte un dolore improvviso, molto ben localizzato e di forte intensità in un punto dell'inguine. E' possibile che si avverta, in concomitanza del dolore, anche un rumore sordo. Successivamente il dolore acuto si interrompe e il muscolo può restare contratto o tornare a rilassarsi. In base a quanto è stato intenso lo stiramento possiamo definire tre livelli di gravità dell'incidente:

    • stiramento lieve: nei giorni successivi il muscolo non presenta contrazione,
    • stiramento medio: il muscolo è contratto e mantiene questo stato per almeno 3-4 giorni dopo l'incidente,
    • stiramento grave: il dolore è molto intenso e si mantiene anche nei giorni successivi, così come la contrattura del muscolo che permane per tempi più lunghi.

    Nel caso in cui il muscolo si laceri, siamo in presenza dell'evento più grave, detto strappo. I sintomi di uno strappo non sono molto diversi da quelli di uno stiramento grave, mentre quelli di uno stiramento lieve possono essere confusi con una contrattura. Per questo motivo occorre eseguire un esame strumentale, cioè una ecografia, per stabilire  realmente l'entità del danno muscolare, in modo da poter intervenire al meglio.

    Quali sono le cause che predispongono allo stiramento inguinale?

    stretching di prevenzione

    Uno stiramento inguinale può essere causato da alcuni errori nella preparazione e gestione dell'attività fisica. Tra questi, i motivi che generalmente aumentano il rischio di stiramento o di altri infortuni muscolari sono:

    • non effettuare il riscaldamento o non farlo bene,
    • eseguire una attività per la quale non è fisicamente preparati,
    • eseguire movimenti troppo bruschi in condizioni di fatica o di mancato riscaldamento,
    • recupero insufficiente dagli allenamenti precedenti,
    • postura e coordinazione scorretta (questo può derivare da problemi articolari o dall'uso di abbigliamento e scarpe non adatte).

    Stiramento all'inguine: come va gestito?

    In caso di una lesione da stiramento dei muscoli inguinali la cosa più importante è il riposo. Sollecitare ulteriormente il muscolo, infatti, può peggiorare la situazione e condurre ad uno strappo. Quindi bisogna immobilizzare la gamba, meglio se con una bendatura che comprime il muscolo. Nell'immediato può essere utile l'applicazione di impacchi freddi, mentre successivamente l'applicazione di una crema antinfiammatoria con regolarità può velocizzare il recupero. La migliore strategia, ad ogni modo, è la prevenzione. Adottare delle buone norme e abitudini può infatti ridurre il rischio di infortuni muscolari e quindi anche di stiramento all'inguine.

    Per evitare di incorrere in uno stiramento all'inguine, puoi ricorre all'azione di creme riscaldanti, da impiegare prima dell'allenamento.

    Offerta
    Pro Active Muscle - 500 ml Pomata Antinfiammatoria Forte, Gel Riscaldante Effetto Antidolorifico con Principi Attivi Naturali - per Dolori Articolari e Muscolari
    • EFFETTO RISCALDANTE INTENSIVO PER MUSCOLI O ARTICOLAZIONI| Può essere usato come unguento per le articolazioni, balsamo per il collo e le spalle, unguento per il mal di schiena o come unguento...
    • PRIMA E DOPO L'APPLICAZIONE MUSCOLARE | In QUALSIASI MOMENTO tu senta i muscoli irrigiditi per le troppe ore trascorse alla scrivania.

    Un ottimo prodotto è Pro Active Muscle, una crema 100% naturale che agisce efficacemente per la prevenzione ed il trattamento delle lesioni muscolari, in particolare degli stiramenti.

    Pro Muscle Active contiene diversi principi attivi naturali in grado di agire sul muscolo come:

    • attivatori della circolazione sanguigna,
    • antinfiammatori,
    • miorilassanti.

    Prima dell'allenamento, i composti naturali di Pro Active Muscle aumentano all'istante la temperatura dei muscoli, grazie al maggior afflusso di sangue. Secondo alcuni studi, il riscaldamento passivo è più efficace di quello attivo per la prevenzione dei danni muscolari, perché prepara i muscoli senza affaticarli, come invece accade durante il normale riscaldamento. Dopo l'applicazione di Pro Muscle Active dovrai fare solo una leggera rifinitura, senza andare a sforzare eccessivamente i muscoli prima di iniziare l'attività vera e propria.

    Dopo l'allenamento e in caso di incidente, l‘azione antinfiammatoria riduce il gonfiore, il dolore e la progressione della contrattura che segue lo stiramento. L'aumento della circolazione, inoltre, favorisce un recupero più rapido perché consente alle normali funzioni di autoriparazione del corpo di agire più rapidamente.

    Alimentazione e infortuni muscolari

    L'alimentazione, ovviamente, gioca un ruolo fondamentale anche nella prevenzione e nel recupero dagli infortuni muscolari. Fornire ai muscoli l'energia necessaria ad affrontare allenamenti intensi ti consente di spostare in avanti la lancetta della fatica. Dando ai muscoli il carburante necessario e nei tempi giusti, puoi concludere con successo la tua attività senza rischi per la salute. Anche nella fase di recupero l'alimentazione è importante: dopo l'allenamento i muscoli presentano microlesioni che devono essere riparate attraverso l'impiego di amminoacidi e energia, sotto l'influsso dei segnali ormonali. Lo stesso accade in caso di infortunio, per cui se l'organismo ha a disposizione i giusti componenti il recupero sarà più veloce e efficiente.

    Diversi studi, inoltre, hanno correlato il grasso addominale ad un aumento del rischio di infortuni muscolari.

    Puoi aiutare il tuo organismo a prevenire e risolvere gli infortuni muscolari con l'utilizzo di integratori specifici per il pre- ed il post- workout, come quelli della linea Nutrigo Lab la cui efficacia è sicura e garantita.

    Nutrigo Lab Strenght è il prodotto naturale più adatto per preparare adeguatamente il fisico all'attività e all'allenamento intenso, mentre Nutrigo Lab Regeneration è specificatamente formulato per velocizzare il recupero e la riparazione delle lesioni muscolari fisiologiche che avvengono durante l'attività fisica intensa.

    Anche i livelli di idratazione e di vitamine sono di fondamentale importanza. Ricorda di ripristinare correttamente i liquidi corporei, le vitamine e i sali minerali perduti durante e dopo l'attività fisica.

    Condividi questo articolo con i tuoi amici!
    nv-author-image

    Deborah Dellucci

    Laureata all'università La Sapienza di Roma nel 1995, dopo anni di lavoro "convenzionale" ho scoperto la fervida e incontenibile passione per la divulgazione online. Scrivo di integratori e pillole per il dimagrimento, di diete, di fitness e rimedi per tonificare il corpo, di salute femminile e salute in generale, di bellezza, nutrizione e benessere a 360 gradi, di utensili per la casa e la cucina. Prendo il mio lavoro molto seriamente, la mia missione è quella di aiutare le persone a vivere al meglio la propria vita. Le informazioni che troverai su questo blog sono tratte da fonti scientifiche selezionate, affidabili e sempre aggiornate. Chi siamo »

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.