Diete

Sconfiggere la Cellulite? Si può.

dieta anticellulite

9 donne su 10 soffrono di cellulite.

Siamo certi che starete pensando all’unica donna eletta che non ha la cosiddetta pelle a “buccia d’arancia”, ma possiamo assicurarvi che una donna senza cellulite non è soltanto fortunata per non aver ereditato problemi di circolazione linfatica o alterazioni dei livelli ormonali, è anche il risultato di buone abitudini principalmente alimentari. La cellulite può essere sconfitta, ma non ci riuscirete in una settimana e neppure continuando a mangiare insaccati e dolciumi davanti alla TV.
Qualsiasi problema di salute va risolto eliminando le cause alla radice.

Punto 1: che cos’è la cellulite

Ipodistrofia ginoide, pannicolopatia edemato fibrosa, adiposis edematosa, pannicolopatia edemato-fibro-sclerotica, dermopanniculosis deformans, status protrusus cutis, liposclerosi, ovvero, cellulite.
In effetti, tali termini usati per indicare un inestetismo cutaneo potrebbero indurci a credere che  sia davvero una brutta malattia. In realtà, la cellulite è un’alterazione topografica delle pelle, un processo infiammatorio che interessa l’ipoderma e che provoca un’espansione di liquidi tra gli spazi delle cellule adipose e, di conseguenza,  un aumento di grasso in alcune zone del corpo, in particolare cosce, pancia, glutei e braccia.

Punto 2: quali sono le cause della cellulite

Alla base di questo antiestetico disturbo c’è di fatto l’azione degli  estrogeni, ovvero degli ormoni sessuali femminili che favoriscono la ritenzione idrica e la cattiva circolazione. Non è un caso che la cellulite sia soprattutto un problema delle donne in età riproduttiva.  Inoltre, uno stile di vita sbagliato ed un’alimentazione ricca di zuccheri e grassi saturi, i cosiddetti glucidi e lipidi, contribuiscono ad aumentare il problema. Certamente, il fatto di essere caucasiche non ci aiuta, è un “difetto di razza”, ma possiamo combatterla con buon risultati riducendo o eliminando drasticamente alcune cattive abitudini e seguendo una dieta che non solo combatte la ritenzione dei liquidi e quindi  i rigonfiamenti della pelle, ma elimina scorie e tossine e, come tutte le diete sane ed intelligenti, ci restituisce energia e buon umore.
Difatti, la dieta deve essere prima di tutto disintossicante e finalizzata a ripulire il corpo dalle sostanze che lo avvelenano ogni giorno. Cominciamo dal dirvi che fumo, abbigliamento troppo stretto, pillola anticoncezionale e alcool non si accordano bene con un corpo sinuoso dalla pelle liscia, per cui vanno banditi tassativamente.
A tavola c’è poco da barare. Vanno ridotti al minimo alimenti come cibi raffinati tra cui farine, riso bianco, zucchero. Inoltre sale e glutammato, presente in buona parte dei cibi industriali che ingeriamo quotidianamente, alcolici, fritti, grassi saturi, insaccati e caffeina eccessiva, soprattutto a fine pasti poiché elimina il ferro utile a trasportare l’ossigeno nel sangue.

Punto 3: creme anticellulite sì o no

No per eliminare i rigonfiamenti della pelle, sì se unite ad un massaggio costante per contribuire a  rendere la pelle liscia e più tonica.

Punto 4: i trattamenti anticellulite 

Esistono diversi trattamenti professionali non invasivi che possono intervenire efficacemente contro la cellulite e vanno effettuati da personale specializzato, dall’Endermologie alla Pressoterapia, alla Cavitazione estetica, alla Radiofrequenza, alla Criolipolisi. Lo ripetiamo ad oltranza: vanno abbinati ad una dieta e ad uno stile di vita sano.

Punto 5: la dieta anticellulite

Niente tabelle o menù ma solo alcune regole importanti.
Iniziate la giornata con un bicchiere di acqua tiepida e mezzo succo di limone.
Il limone ha proprietà antisettiche e contrasta la ritenzione idrica, oltre ad avere un alto potere alcalinizzante che come sappiamo ha proprietà benefiche contro il cancro.
Colazione a base di frutta fresca, yogurt bianco, miele, mandorle, noci, cioccolato nero.

Via libera a verdure preferibilmente cotte che favoriscono il drenaggio: melanzane, peperoni, cavolo, porri, spinaci, sedano che dovranno essere sempre in porzione minore delle proteine con un rapporto 2:1; proteine utili allo sviluppo muscolare come carni bianche e uova e alimenti ricchi di ferro come lenticchie; pesce, in particolare salmone e frutti di mare che contengo gli acidi grassi come Omega 3; alimenti che contengono vitamina C; frutta come mirtilli e ananas che danno un interessante apporto antiossidante utile alla rigenerazione cellulare; frutta secca, cereali integrali.

Idratate il corpo bevendo almeno 2 litri di acqua al giorno e lontano dai pasti. Utile anche il tè verde perché inibisce l’assorbimento dei grassi e degli zuccheri e favorisce il drenaggio dei liquidi.

Cucinate soltanto al vapore, alla griglia o al forno, eliminando una volta per tutte le fritture. Olio di oliva solo a crudo e condimenti a base di erbe aromatiche, spezie, peperoncino e ancora limone.

Riscoprite la dieta mediterranea. Se siamo il popolo più sano al mondo, come confermano evidenti ricerche scientifiche, un motivo ci sarà.

 

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also

Close
Back to top button