Diete

Il metodo Montignac: la dieta non dieta

E’ sempre più plausibile il fondamento scientifico relativo ad un importante lavoro sperimentale condotto dal francese Michel Montignac, secondo il quale – fate attenzione – ciò che fa aumentare di peso non è l’apporto calorico come erroneamente crediamo. E’ stato per l’appunto dimostrato che non esiste nessuna correlazione tra consumo calorico e percentuale di obesità. Secondo il metodo Montignac, infatti, bisogna mangiare senza contare le calorie.

La notizia ci riempe di ottimismo e felicità, ma sarà vero?

Scopri anche tu il miglior integratore 100% naturale per perdere peso!

 

In cosa consiste il Metodo Montignac

montignac dieta

Il metodo Montignac non è una dieta, pertanto non è un regime dimagrante restrittivo che prevede la riduzione o addirittura l’eliminazione di determinati alimenti. Si tratta invece di un sistema basato su scelte alimentari diviso in due fasi, e che prevede selezioni di alimenti all’interno di ciascuna categoria, ovvero tra glucidi (i carboidrati) e lipidi (i grassi) e che sta rivoluzionando totalmente i luoghi comuni:

non sono le calorie che ingrassano, ma la scelta di alimenti in base al potere metabolico che essi hanno.

Scopri anche tu il miglior integratore 100% naturale per perdere peso!

 

Come funziona?

La maggior parte delle diete o degli innumerevoli metodi per dimagrire, tendono a consigliare di eliminare i glucidi e ad aumentare i lipidi, eppure questi regimi alimentari spesso non funzionano e l’obesità della popolazione che assume più lipidi che glucidi sembra essere aumentata.

In realtà, estremizzando il metodo Atkins, alcuni nutrizionisti ci hanno preso letteralmente la mano fino ad arrivare a consigliare di privilegiare il consumo di grassi. Parliamo delle cosiddette diete low carb tanto care agli anglosassoni, a basso contenuto, se non addirittura in assenza totale, di carboidrati, quindi del tanto amato piatto di pastasciutta.

Il metodo Montignac invece è uno schema di alimentazione da seguire con gli alimenti più diversi ed in assoluto equilibrio tra loro. Viene infatti raccomandato un consumo di lipidi e glucidi in modo tale da non privilegiare né gli uni né gli altri, apportando tutte le sostanze nutritive di cui l’organismo ha bisogno e prevenendo, cosa non da meno, diabete e problemi cardio vascolari.

Per fare un esempio pratico, gli alimenti che saranno selezionati tra i glucidi, e quindi tra zuccheri e carboidrati, saranno quelli con un indice glicemico basso, ovvero tutti quegli alimenti che tendono a tenere bassi i livelli dello zucchero nel sangue e, in particolar modo, a tenerlo inferiore a 35 per prevenire i picchi di insulina. Più l’indice glicemico è basso, più ci saranno diminuzioni significative di peso e di circonferenza. Nella categoria dei lipidi invece verranno scelti quegli alimenti che contengono grassi polinsaturi come gli Omega 3 e di cui abbiamo ampiamente parlato in questo articolo, e gli alimenti contenenti grassi monoinsaturi come l’olio extra vergine di oliva, scelti in base a criteri medici. Gli Omega 3, infatti, sono essenziali per ridurre i problemi cardiovascolari e in alcuni casi contribuiscono al dimagrimento. Tutti gli altri grassi non faranno parte della dieta, o meglio, del metodo Montignac. Nell’assunzione delle proteine invece si terrà conto dell’apporto dei cibi scelti in base al sistema metabolico.

La prima fase del metodo Montignac è quella del dimagrimento, la seconda del mantenimento o stabilizzazione e prevenzione.

Scopri anche tu il miglior integratore 100% naturale per perdere peso!

 

Fase I: dimagrimento

montignac alimenti consentiti

Nella prima fase, quella diciamo più difficile da seguire, la regola numero 1 è sempre la stessa, ed è quella raccomandata  da medici e nutrizionisti di  tutto il mondo: mai saltare i pasti.

Inoltre:

  • astenersi dal consumo di alcool
  • limitare il caffè perché stimola la secrezione di insulina
  • evitare cibi contenenti zuccheri
  • fare colazione con proteine
  • dimezzare le quantità di cibo del pasto serale

Fase II: stabilizzazione

La seconda fase è quella del mantenimento e che dovrebbe essere seguita per tutto il corso della nostra esistenza.
Bisogna inserire nel menù carboidrati+proteine oppure proteine+grassi. L’errore più comune che facciamo è quello di unire i carboidrati ai grassi.

Non ci sono limiti di scelta. Un piatto di pasta integrale e una fettina di petto di pollo –  che nel caso di una dieta vegetariana o vegana può essere sostituito con proteine vegetali come soia, tofu, funghi, legumi.

Scopri anche tu il miglior integratore 100% naturale per perdere peso!

 

Correlazione tra insulina ed aumento di peso

Durante la digestione o, meglio, nel processo metabolico, l’insulina ha il compito di abbassare i livelli di glicemia. I glucidi, quindi i carboidrati e gli zuccheri, vengono trasformati in glucosio che ovviamente aumentano la percentuale di zucchero nel sangue. L’organismo si difende secernendo insulina per diminuire e stoccare i livelli di glucosio nel sangue, e riportarli ai suoi normali livelli. In parole povere il glucosio si trasforma in grasso. Al contrario, con livelli di insulina bassa, l’organismo prende le riserve di energia proprio dai grassi, innescando il processo di dimagrimento.

In conclusione, l’insulina sembra essere un fattore decisivo nell’aumento di peso.

Oltre all’alimentazione mirata, si deve prevedere di effettuare sempre un minimo di attività fisica. Movimento e ginnastica infatti, aiutano ad abbassare drasticamente i livelli di glicemia nel sangue. Ecco come:

Quali sono i glucidi che ingrassano?

Sono tutti quei cibi con Indice Glicemico superiore a 55.
Mentre quelli che fanno decisamente dimagrire sono gli alimenti sotto un Indice Glicemico inferiore a 35.

Alimenti consentiti

Sono consentiti: uova, carne bianca e rossa, pesce, legumi, pomodori, formaggi freschi, carote, cavoli, broccoli, melanzane, zucchine, yogurt magro, pane integrale, cacao 100%, noci.

Alimenti vietati

Raccomandiamo di astenersi dal consumare pane bianco, dolci, pizza, burro, zucchero, toast, biscotti, banane, melone, peperoni, miele.

Per una corretta scelta degli alimenti, vi rimandiamo a questa utilissima tabella in cui è possibile calcolare l’Indice Glicemico di ciascun cibo:

http://www.montignac.com/it/ricerca-dell-indice-glicemico/

Il dimagrimento è assicurato e il diabete vi sarà grato.

Scopri anche tu il miglior integratore 100% naturale per perdere peso!

 

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also

Close
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker