Salute

Gambe gonfie: cause e rimedi naturali

Avere gambe esteticamente perfette, belle e in salute, lo sappiamo bene, è il sogno di molte donne; averle leggere e senza quella fastidiosa sensazione di pesantezza è il sogno di tutte.

Purtroppo, come dimostrano i dati medici, in Italia, una donna su due soffre di gambe gonfie, un disturbo spesso associato alla comparsa di vene varicose e capillari che, se non curato a dovere e in breve tempo, rischia di tradursi in patologie più gravi, come disturbi cardiocircolatori e trombosi, con notevole riduzione della qualità della vita.

Le cause responsabili delle gambe gonfie

Sono molteplici le cause scatenanti questa condizione, comune a molte persone:

  • innanzitutto la familiarità con il disturbo e quindi la causa è genetica ed ereditaria;
  • l’età che avanza e che, oltre a renderci sempre più indisposti e poco propensi all’attività fisica, rende meno elastici i vasi sanguigni con il rischio di ristagni;
  • la vita sedentaria a causa della televisione e degli strumenti informatici di cui non facciamo più a meno o, al contrario, un’esistenza troppo frenetica, conseguenza dei ritmi moderni;
  • una posizione scomoda protratta per molte ore, per esempio durante un lungo viaggio in automobile o in aereo;
  • la gravidanza;
  • le troppe ore trascorse in piedi ogni giorno;
  • le temperature alte d’estate;
  • l’umidità;
  • il peso eccessivo;
  • la menopausa che apporta dei notevoli cambiamenti nell’organismo (ecco un integratore per dimagrire in menopausa);
  • gli indumenti troppo stretti o magari di materiali sintetici poco traspiranti;
  • le pessime abitudini alimentari della società moderna (ti consiglio di leggere gli articoli sulla dieta Life 120 su questo blog, ti saranno di grande aiuto).

Tutte queste sono solo alcune delle cause all’origine delle gambe gonfie, che provocano dilatazione delle vene negli arti inferiori con un conseguente ristagno di sangue e accumulo di liquidi, che appesantiscono le caviglie, provocano dolore e anche alcuni problemi di inestetismi che alle donne, soprattutto, non piacciono affatto.

All’origine di tale gonfiore ci sono spesso variazioni ormonali, e proprio questo fa sì che il disturbo riguardi solitamente le donne piuttosto che gli uomini, anche se non mancano individui di sesso maschile con problemi di circolazione e di ristagno di liquidi negli arti inferiori. Questi disturbi si manifestano soprattutto di sera, specialmente al termine di una giornata molto faticosa, oppure quando si rimane seduti o in piedi per lungo tempo.

Il miglior integratore per porre fine al fastidioso problema delle gambe gonfie è la Fitocentella, puoi acquistarla su amazon da qui:

I cibi contro le gambe gonfie

gambe gonfie alimentazione

Maggiore è il peso del nostro corpo, maggiore sarà la compressione sui vasi venosi.

Più siamo in sovrappeso, più avremo le gambe gonfie. Se avete qualche chilo in più, è necessario perciò rivedere la vostra dieta, prediligendo un’alimentazione equilibrata e adatta alla vostra conformazione fisica, che metta al bando prodotti conservati e industriali, grassi saturi, snack, fritti, bevande zuccherate e gassate, sale, e che prediliga cibi che facilitino il drenaggio dei liquidi e l’espulsione delle tossine e delle scorie, come frutta e verdura, fibre, pesce fresco e carne bianca.

In questo caso il miglior integratore, al 100% naturale, per un efficace aiuto al metabolismo ed una rapida riduzione di peso è il seguente:

integratore per dimagrire

Sembra superfluo ricordarlo ma fumo e alcolici, oltre ad essere sostanze molto dannose per la salute, creano dilatazione dei vasi sanguigni con conseguente gonfiore che non di rado sfocia in patologia ancor più grave.

Qualche accorgimento, nel frattempo, per permettervi di drenare liquidi e contribuire a lenire quella sensazione di peso che impedisce persino di calzare un paio di scarpe solitamente comode.

Via libera quindi a frullati di verdura, centrifughe di carote e spinaci, verdure di stagione crude, bollite o alla griglia, infusi e tisane a base di tarassaco, semi di finocchio, anice, tè verde e betulla che stimolano la diuresi.  Non dimenticate di consumare cibi non zuccherati per il ripristino naturale della flora batterica.

La miglior frutta in questo caso sono mirtilli, lamponi, ribes e tutta la frutta ricca di vitamine e di antiossidanti per una incisiva azione contro i radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento della pelle, e per la fondamentale produzione di collagene.

Vanno eliminati tutti i cibi industriali, glutammato, zuccheri raffinati, alcolici e superalcolici.

Combattere il ristagno dei liquidi (ritenzione idrica)

gambe gonfie idratazione

Bere molto per mantenere un’idratazione costante: il nostro organismo necessita di almeno due litri di acqua al giorno. Esistono degli ottimi integratori in commercio, in particolare quelli a base di ippocastano e centella favoriscono la diuresi.

  • Se trascorrete  molto tempo seduti ogni giorno, perché magari lavorate al Pc, è di fondamentale importanza dare sollievo alle caviglie, facendo leva sulle punte dei piedi. Fate questo esercizio almeno 5 volte al giorno. Una buona pratica è anche utilizzare una pedana per i piedi da posizionare sotto la scrivania o sotto il tavolo di lavoro. Chi conduce una vita molto sedentaria deve in ogni caso ritagliarsi un pò di tempo per camminare un pò tutti i giorni, magari evitando di prendere i mezzi per recarsi al lavoro, o parcheggiando in una zona poco distante dal luogo da raggiungere. E’ sufficiente una camminata quotidiana, a passo moderato, per circa mezz’ora, per riattivare la circolazione e permettere al sangue di fluire meglio, eliminando i liquidi in eccesso.
  • Se, al contrario, trascorrete molto tempo in piedi durante l’arco della giornata, può essere utile di tanto in tanto sedersi e sollevare le gambe. Mai accavallarle, peggiorereste la situazione. Indossare calze graduate, sia per uomini sia per donne, offre un valido aiuto. Per il gentil sesso ci sono in commercio ottimi collant di nuova generazione, che rilasciano sostanze rinfrescanti e benefiche sulla pelle, che vengono assorbite durante l’uso e che migliorano la circolazione.
Relaxsan M1080 (Nero, Tg.2) collant medicale cotone classe 1 - K1 compressione graduata
  • Collant medicale in cotone - punta chiusa - UNISEX per DONNA e UOMO
  • Classe 1 - K1 - compressione graduata 15-21 mmHg
  • Indumenti molto stretti e tacchi troppo alti ostacolano il flusso del sangue. Le scarpe infatti non devono avere un tacco né troppo alto, né troppo basso, per non soffocare il piede o costringerlo ad una postura innaturale e forzata. Stessa cosa vale per gli stivali che a lungo andare non lasciano traspirare la pelle. E’ essenziale alternare quotidianamente le calzature che si indossano.
  • Evitate tassativamente la vicinanza a fonti di calore o bagni troppo caldi. Al contrario, vanno effettuate delle docce tiepide intervallate con gettiti di acqua fredda sulle zone interessate.
  • E’ buona regola, alla sera, farsi un auto massaggio con l’aiuto di gel rinfrescanti a base di centella asiatica, mediante un leggero massaggio che parta dalla caviglia fino alla coscia. Sconsigliate nel vostro caso le creme termiche che sviluppano calore al tatto.
  • E per finire, dormite sempre con le gambe sollevate, facendo uso di un cuscino.
Articoli che potrebbero interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Articles

Back to top button