CBDus crema al cannabidiolo per i dolori articolari, funziona? La recensione e le opinioni di chi l’ha provata

I dolori articolari sono un problema che riguarda una consistente percentuale della popolazione, ne soffrono soprattutto le persone di età superiore ai 40 anni.

L’approccio terapeutico tradizionale è spesso a base di farmaci di tipo sintomatico, che vanno ad eliminare la sintomatologia della malattia, senza però curarla. Tra questi farmaci i più diffusi sono gli antidolorifici assunti per via sistemica, ma che a lungo andare possono portare a fastidiosi effetti collaterali.

La crema al cannabidiolo CBDus è invece un prodotto di nuova concezione: utilizza composti naturali di grande e provata efficacia, in grado di apportare benefici superiori senza effetti collaterali. Agisce localmente e fornisce una protezione duratura nel tempo.

Continua a leggere per saperne di più!

Dolori articolari: cosa sono e da cosa dipendono?

dolori articolari

I dolori articolari sono causati dall‘infiammazione o dalla lesione delle parti del corpo che formano le articolazioni. Un’articolazione è una giuntura, in cui le estremità di due ossa si connettono in modo elastico, consentendo il movimento dell'una rispetto all'altra.

I tessuti coinvolti nelle articolazioni sono l'osso, la cartilagine, i legamenti ed infine una membrana, che contiene un liquido, detto liquido sinoviale, in grado di lubrificare le ossa e permetterne lo scorrimento.

Le cause più comuni del dolore articolare sono:

  • artrosi;
  • artrite reumatoide;
  • osteoporosi;
  • diabete;
  • gotta;
  • malattie autoimmuni;
  • malattie degenerative.

Tra i soggetti che possono sviluppare problemi articolari ci sono gli sportivi e coloro che praticano intensa attività fisica, che possono andare incontro al consumo delle cartilagini e quindi sviluppare infiammazioni croniche.

Le manifestazioni tipiche dei problemi articolari sono:

  • dolore localizzato;
  • gonfiore;
  • arrossamento;
  • limitata mobilità dell'articolazione.

Artrosi e artrite reumatoide

Artrosi e artrite reumatoide sono i principali responsabili dei problemi alle articolazioni e rappresentano due condizioni distinte.

L'artrite reumatoide è una malattia autoimmune, caratterizzata da una infiammazione cronica delle articolazioni che interessa la membrana sinoviale, le cartilagini e i legamenti. I sintomi sono dolore, gonfiore, rigidità e difficoltà di movimento.

L'artrosi invece è una malattia degenerativa, in cui la cartilagine dell'articolazione si consuma gradualmente e viene sostituita da tessuto osseo, causando sintomi simili a quelli dell'artrosi.

CBDus crema al cannabidiolo per la salute delle articolazioni

CBDus garantisce un sollievo immediato e duraturo in caso di dolori articolari, agisce direttamente sulla causa del dolore ed è senza controindicazioni.

La maggior parte dei prodotti, infatti, agisce solo dopo molto tempo dall'applicazione e l'azione si esaurisce in fretta. La possibile insorgenza di controindicazioni, inoltre, li rende sconsigliabili nel lungo periodo.

CBDus, invece, interviene in modo naturale sia sul dolore che sulle cause dell'infiammazione e la sua applicazione costante produrrà un beneficio durevole senza effetti collaterali.

Cannabidiolo, il componente principale di CBDus

canapa

Il cannabidiolo è un fitocomponente della Canapa sativa.

La Canapa sativa è una pianta in grado di fornire dei composti dalle proprietà benefiche molto interessanti. La ricerca su queste molecole è stata a lungo frenata per lo scetticismo legato alle implicazioni psicoattive dei composti della canapa, ma la ricerca moderna è stata in grado di isolare quelle molecole che non presentano effetti psicotropi e al contempo mantengono grandi proprietà come medicamenti naturali.

Tra questi composti, uno dei più promettenti è il cannabidiolo, una sostanza in grado di contribuire alla soluzione dei problemi articolari andando ad agire sul dolore e sulla causa che lo ha generato, aiutando la riparazione delle articolazioni danneggiate.

Capacità antidolorifiche di CBDus

Le capacità antidolorifiche del cannabidiolo contenuto in CBDus sono eccezionali.

Il composto, infatti, è in grado di agire sul sistema nervoso centrale interagendo con i recettori degli endocannabinoidi.

Il nostro corpo, infatti, produce delle sostanze che sono capaci di rilassare il corpo e “spegnere” il dolore, dette appunto endocannabinoidi. Queste molecole agiscono legandosi alla superficie delle cellule nervose dotate di specifici recettori, cioè molecole in grado di riconoscere la presenza degli endocannabinoidi.

Il cannabidiolo agisce nella medesima maniera, andando a stimolare gli stessi recettori e “spegnendo” il dolore in tempi rapidissimi, più velocemente di qualunque altra molecola.

CBDus protegge la cartilagine e riduce l'infiammazione

dolore articolare

A differenza di tutti gli altri prodotti, concepiti solo per attenuare il dolore, CBDus agisce direttamente sulla causa, eliminando il fastidio, bloccando l'infiammazione e proteggendo l'integrità delle cartilagini.

Secondo quanto riportato in un articolo pubblicato sulla rivista European Journal of Pain, il cannabidiolo è infatti in grado di ridurre la risposta infiammatoria cronica limitando l'accesso, nel liquido sinoviale, delle cellule deputate a promuovere il progredire dell'infiammazione (fonte).

Riducendo l'infiammazione cronica nei soggetti che ne sono affetti, il cannabidiolo è in grado quindi di contrastare la degenerazione delle cartilagini che ne è la diretta conseguenza. 

Anche una ricerca riportata dalla prestigiosa rivista Nature evidenzia la capacità del cannabidiolo di partecipare non solo alla riduzione dell'infiammazione ma anche alla riparazione del danno subito dalle cartilagini, stimolando il funzionamento di specifiche cellule dette fibroblasti della sinovia, in grado di effettuare questa riparazione (fonte).

CBDus: perché una formulazione topica?

perché una crema topica contro il dolore articolare

La somministrazione di prodotti d'aiuto alla salute ed al benessere può avvenire per via orale o per via locale, cioè topica.

Nel caso del cannabidiolo la via di somministrazione più efficace contro gli effetti dei dolori articolari è stata analizzata in una ricerca finanziata dall'American Cancer Society e dall'Università del Kentucky.

I ricercatori, guidati dal dottor Hammel, hanno investigato la possibilità di utilizzare il cannabidiolo per contrastare gli effetti dell'artrite reumatoide in modelli animali mediante somministrazione locale, veicolandolo attraverso la pelle. Il cannabidiolo, infatti, è un composto idrofobico: la sua forma chimica, quindi, lo rende incapace di sciogliersi in acqua e la capacità di assorbimento, da parte dell'organismo, attraverso il sistema digerente, è scarsa.

La ricerca, pubblicata nel 2015, ha mostrato come la somministrazione del composto per via cutanea sia adeguata allo scopo: la concentrazione di cannabidiolo nel plasma e i positivi effetti sul dolore, sull'infiammazione e sulla degradazione della cartilagine dei soggetti sono risultati rilevanti e nessun effetto collaterale è stato osservato durante l'esperimento.

Tutti i benefici della crema al cannabidiolo CBDus

Grazie alla sua doppia azione la crema CBDus al cannabidiolo risolve il gonfiore, allevia e previene l'infiammazione articolare, con un effetto completo e duraturo:

  • agisce sia sul focolaio dell'articolazione che sul sistema nervoso centrale, funziona rapidamente e per un tempo prolungato;
  • migliora la circolazione sanguigna, nutre la cartilagine ed il tessuto osseo;
  • attiva la produzione di liquido sinoviale, consentendo il recupero del 100% della mobilità articolare;
  • protegge le cartilagini e le articolazioni dalla distruzione.

Abbiamo inserito CBDus nell'articolo riguardo le migliori creme per i dolori articolari.

Modalità di applicazione e durata del trattamento

studi clinici

CBDus al cannabidiolo è una crema per uso topico, da applicare direttamente sulla pelle delle articolazioni. Dopo l'applicazione, massaggiare fino a completo assorbimento del prodotto.

Un ciclo di applicazioni dura 30 giorni: i benefici saranno immediati, ma per massimizzarne l'efficacia si consiglia di completare l'intero trattamento seguendo le indicazioni nella confezione.

Ci sono controindicazioni?

CBDus è un prodotto naturale e non ha alcuna controindicazione.

Come acquistare CBDus?

Puoi ordinare la crema CBDus direttamente sul sito del produttore.

Nessun intermediario quindi, e la garanzia del miglior prezzo sul mercato. Compila il modulo senza dimenticare il tuo numero di telefono e un incaricato ti contatterà entro pochi minuti per confermare l'ordine e raccogliere i dati per la spedizione tramite corriere.

Quanto costa la crema al cannabidiolo CBDus?

Il costo di una confezione è di 78€, ma i nostri lettori hanno accesso ad una promozione esclusiva, con uno sconto del 50%: ordina oggi CBDus e potrai riceverlo al prezzo speciale di soli 39€.

L'offerta è limitata fino ad esaurimento scorte.

Le opinioni riguardo CBDus

testimonianza reale

Da ragazza, l'atletica è stata la mia grande passione. Attraversare la città in bicicletta con la borsa sulle spalle per raggiungere le piste dove mi allenavo era la gioia delle mie giornate e anche una volta terminata l'attività agonistica ho continuato a frequentare palestre e circuiti. Ma dopo i 45 anni ho iniziato a soffrire di dolori alle ginocchia e alle caviglie, che mi hanno costretta ad abbandonare gli allenamenti. Le terapie riuscivano a darmi sollievo momentaneo, ma il dolore aumentava sempre più e col tempo avevo perso la speranza. Da quando uso CBDus, applicandolo tre volte al giorno anche in assenza di crisi di dolore, ho ripreso a fare una vita normale. Ho convinto anche mia figlia, che da me ha ereditato la passione per lo sport e la predisposizione all'artrosi, a iniziare ad utilizzarlo già da adesso, per proteggere le sue articolazione dal declino dell'età.

Anna, 52 anni, ex atleta

Soffro di dolori alle articolazioni da quasi 20 anni e nella vita le avevo provate davvero tutte. In ufficio, soprattutto nelle giornate più umide, dovevo chiedere aiuto ai colleghi per aprire i raccoglitori dei documenti, tanto era forte il dolore alle dita delle mani. Ora finalmente sto meglio e non ho più bisogno dell'aiuto di nessuno. Non vedo l'ora di andare in pensione per dedicarmi alla mia grande passione, la pesca. Annodare la lenza all'amo era diventata un'impresa impossibile, adesso non c'è week end che non passi al lago tra canne, esche e il meritato relax.

Eugenio, 60 anni, impiegato

Quali sono i trattamenti tradizionali per chi soffre di problemi articolari?

Le infiammazioni croniche e i dolori articolari sono gestiti normalmente con farmaci di tipo FANS (Farmaci Antinfiammatori Non Steroidei) o con altri tipi di antidolorifici.

Sono prodotti che agiscono sul sistema della comunicazione del dolore, interrompendo la catena di trasmissione dell'informazione tra il cervello e la zona affetta dal problema, senza incidere in nessun modo sulle cause che lo hanno generato.

La capacità di prodotti alternativi di proteggere le cartilagini dalla degradazione e ridurre lo stato infiammatorio è il terreno di conquista del trattamento ai problemi articolari. In questo solco si inserisce CBDus, che contiene cannabidiolo, un prodotto non psicotropo derivato dalla lavorazione della canapa, che ha mostrato sorprendenti capacità nel contrastare il progredire dei danni articolari.

Dieta e stile di vita per combattere i dolori articolari

avocado e verdure

I dolori articolari sono principalmente dovuti a fenomeni infiammatori cronici. Una dieta ricca di alimenti antiossidanti è quindi un ottimo modo per prevenirne l'insorgenza e contrastarne il progresso. Gli alimenti maggiormente ricchi di antiossidanti sono:

  • La buccia dell' uva;
  • I mirtilli e tutte le bacche rosse;
  • I broccoli e i cavoli;
  • L'avocado;
  • Le arance;
  • Gli spinaci.

Una moderata attività fisica, inoltre, aiuta l'organismo ad allontanare l'invecchiamento e mantiene tonici i muscoli, con benefici effetti anche sulle articolazioni.

Referenze / Fonti

T. Lowin, R. Tingting,J. Zurmahr,T. Classen, M. Schneider & G. Pongratz: Cannabidiol (CBD): a killer for inflammatory rheumatoid arthritis synovial fibroblasts- Cell Death & Disease 11, Article number: 714 (2020)

D.C.Hammell L.P. Zhang F.Ma S.M.Abshire S.L.McIlwrath A.L.Stinchcomb K.N. Westlund: Transdermal cannabidiol reduces inflammation and pain‐related behaviours in a rat model of arthritis – European Journal of pain – Volume 20 , Issue 6 – July 2016 Pages 936-948

C. Gusho and T. Court: Cannabidiol: A Brief Review of Its Therapeutic and Pharmacologic Efficacy in the Management of Joint Disease – Cureus. 2020 Mar; 12(3): e7375. Published online 2020 Mar 23

A. Gowran,K. McKayed, M. Kanichai,C. White,N. Hammadi,V. Campbell : Tissue Engineering of Cartilage; Can Cannabinoids Help? – Pharmaceuticals (Basel). 2010 Sep; 3(9): 2970–2985. Published online 2010 Sep 6

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
error: Il contenuto di questa pagina è protetto.