Vai al contenuto
Home » Salute » Salute Gastrointestinale

Parassiti nelle feci: come riconoscerli e come Eliminarli definitivamente

    Trovare dei parassiti nelle feci non è una bella esperienza, perché la loro presenza significa che quegli stessi parassiti stanno abitando nel tuo intestino.

    Eppure si tratta di un'afflizione piuttosto comune: 3 miliardi di persone al mondo sono infestati dai parassiti intestinali, gli stessi che, in alcuni casi, è possibile ritrovare nelle feci.

    Nell'articolo di oggi, dopo aver fatto rapidamente il punto sui parassiti intestinali, cercheremo di capire come riconoscere i vermi o le uova nelle feci e come eliminare l'infestazione utilizzando prodotti naturali come l'integratore Wortex.

    Parassiti nelle feci: cosa sono, cause, sintomi e conseguenze

    parere medico su parassitosi intestinale

    I parassiti che a volte puoi trovare nelle feci non sono altro che i parassiti intestinali (qui puoi leggere un articolo completo su cause, sintomi e rimedi naturali contro i vermi intestinali).

    Le cause

    Le cause che portano a un'infestazione parassitaria sono diverse:

    • il consumo di carne o pesce infestati dalle larve crudi o poco cotti;
    • il consumo di verdure non accuratamente lavate, soprattutto se queste vengono concimate con le acque nere;
    • bere o nuotare in acque contaminate;
    • toccare rifiuti, terreno, individui o oggetti contaminati e non lavare le mani a seguito del contatto.

    I sintomi

    dolore alla pancia molto forte

    I sintomi sono vari. La maggior parte riguarda il tratto gastrointestinale: parliamo dunque di gonfiore addominale, diarrea o al contrario costipazione, nausea e vomito, dolore addominale, inappetenza o al contrario appetito insaziabile e prurito anale.

    I sintomi però possono anche allargarsi a tosse, febbre, stanchezza e spossatezza, mal di testa, irritabilità, eruzioni cutanee e prurito alla pelle.

    Conseguenze: i parassiti sono pericolosi?

    Generalmente i vermi non rappresentano un rischio importante per la salute.

    La loro presenza protratta nel tempo, però, può causare deficit nutrizionali, fibrosi epatica, polmonite e danneggiamento delle vie escretrici: è bene, dunque, liberarsene il prima possibile.

    Parassiti nelle feci: che aspetto hanno?

    feci

    A volte è possibile che, evacuando, alcuni dei vermi che infestano l'intestino finiscano nelle feci.

    Molto spesso sono le uova dei parassiti a finire nel gabinetto, in quanto questi tendono a deporre nella zona rettale e anale. Le uova sono molto piccole, quindi è molto difficile riconoscerle a occhio nudo.

    Altre volte invece è possibile trovare la larva o il verme intero, soprattutto quando questo è di dimensioni ridotte come l'Enterobius vermicularis, l'Ancylostoma duodenale, il Necator americanus o il Trichuris trichiura, dalle dimensioni comprese tra 8mm e 5cm, ma anche nel caso dell'Ascaris lumbricoides, lungo fino a 35cm. In questi casi i vermi sono spesso visibili anche a occhio nudo: si tratta di striscioline sottili di colore biancastro, rosato o color crema.

    Quando invece il parassita è molto grande, come nel caso della tenia, si possono trovare alcuni segmenti di verme all'interno delle feci. Questi pezzetti di verme, chiamati proglottidi, sono bianco-giallognoli e assomigliano a pezzetti di tagliatella.

    Come accertarsi che vi siano dei vermi nelle feci

    studi clinici

    Per accertarsi che vi siano dei parassiti nelle feci è necessario l'esame delle stesse. Si tratta di un'attività sicuramente poco divertente, ma che può dare risposte importanti per la tua salute. Prima di scaricare il gabinetto, dunque, dai sempre un'occhiata alle feci, se necessario con una torcia, per accertarti che non vi siano vermetti o frammenti bianchi, giallognoli o rosati.

    I vermi tendono a infestare soprattutto i bambini, sia a causa del sistema immunitario ancora debole che della loro tendenza a mettere spesso le mani in bocca. Se hai figli piccoli, dunque, è opportuno esaminare anche le loro feci.

    Tutti i parassiti sono visibili a occhio nudo?

    No. Come ti spiegavamo prima, le feci possono essere infestate anche dalle minuscole uova, che non possono essere viste a occhio nudo. Inoltre alcuni parassiti sono di dimensioni molto ridotte, anche inferiori a un centimetro di lunghezza, dunque potrebbero non essere semplici da scovare senza un esame approfondito.

    Test di laboratorio per cercare vermi o uova di parassiti nelle feci

    Il test per controllare se vi siano vermi o uova nell'intestino consiste in un esame delle feci, che andranno raccolte e portate in un laboratorio di analisi.

    Un altro test che viene spesso effettuato è lo scotch test, che consente di individuare la presenza di uova nella zona anale. Si effettua posizionando del nastro adesivo sull'ano appena svegli per qualche secondo, per poi rimuoverlo e portarlo in laboratorio.

    Quando è necessario contattare il medico?

    Ti consigliamo di rivolgerti a un medico o a un laboratorio di analisi qualora tu abbia notato dei sintomi gravi, come febbre, diarrea prolungata nel tempo o presenza di sangue e muco nelle feci.

    Come eliminare i vermi nelle feci: l'integratore naturale Wortex

    Se sospetti di avere un'infestazione parassitaria ai primi stadi o se vuoi prevenirne l'insorgenza, ti consigliamo di assumere un integratore naturale che vada a rendere l'ambiente del tuo intestino sfavorevole alla sopravvivenza e alla proliferazione die vermi e che, al tempo stesso, ristabilisca la tua salute gastrointestinale e il tuo benessere.

    Noi ti consigliamo Wortex: un integratore in compresse naturale, economico e semplice da utilizzare.

    Wortex è tra i migliori integratori antiparassitari in commercio.

    Quali sono i principi attivi?

    chiodi di garofanoi

    Wortex è formulato con 3 attivi di origine vegetale:

    • Chiodi di Garofano: uno degli ingredienti più potenti contro i parassiti. Questa spezia infatti ha proprietà antiparassitarie, vermifughe, digestive e analgesiche, dunque vanno a creare un ambiente ostile per i parassiti intestinali, impedendone la crescita e la riproduzione e favorendone l'eliminazione, e allo stesso tempo migliorano la digestione e agiscono come analgesici contro gli eventuali fastidi causati dai parassiti.
    • Partenio, anti-infiammatorio e antispasmodico, aiuta a rilassare i muscoli del tratto digestivo.
    • Artemisia, utilizzata per favorire la digestione, il rilassamento muscolare e l'eliminazione dei parassiti.

    A cosa serve Wortex: i benefici

    Wortex va a creare un ambiente ostile alla sopravvivenza dei parassiti, favorendone la morte e l'eliminazione attraverso le feci. Inoltre l'integratore favorisce anche l'eliminazione delle scorie lasciate dai parassiti e dunque una depurazione completa dell'organismo.

    Il partenio e l'artemisia presenti nel prodotto, inoltre, contribuiscono a migliorare le funzioni gastrointestinali fino a riportarle alla normalità, sconfiggendo i sintomi della parassitosi (come nausea, inappetenza o fame incontrollabile, malassorbimento dei nutrienti presenti nel cibo, stanchezza, dolori addominali).

    Come si usa?

    Wortex va assunto due volte al giorno, mattino e sera, nella dose di una o due compresse a seconda delle esigenze.

    Il trattamento deve avere una durata di almeno un mese per risultare efficace al 100%.

    Dove acquistarlo e quanto costa

    Wortex può essere acquistato esclusivamente online, sul sito ufficiale.

    Ti consigliamo di acquistare attraverso il nostro sito web, cliccando sul pulsante qui sopra, per ottenere uno speciale sconto del 50% e pagarlo soli 39€, cioè metà del suo prezzo di listino.

    Altri rimedi naturali contro i parassiti nelle feci

    aglio

    Oltre ad assumere Wortex (), per eliminare i parassiti nelle feci puoi aiutarti con l'alimentazione: fai scorta di chiodi di garofano, aglio e cipolla crudi, semi di zucca, origano e melograno da usare nelel tue ricette, o insaporisci i piatti con gli oli essenziali di menta, timo, aglio, chiodi di garofano, anice e origano (occhio all'etichetta: se li usi in cucina, assicurati che gli oli siano bio e che riportino la dicitura “aroma alimentare”).

    È importantissimo curare anche l'igiene personale e quella della casa: lava spesso le mani, soprattutto dopo aver toccato il terreno, i rifiuti o gli animali, pulisci bene sotto alle unghie, disinfetta con cura bagni e pavimenti e cambia spesso biancheria, lenzuoli e asciugamani.

    Condividi questo articolo con i tuoi amici!
    nv-author-image

    Deborah Dellucci

    Laureata all'università La Sapienza di Roma nel 1995, dopo anni di lavoro "convenzionale" ho scoperto la fervida e incontenibile passione per la divulgazione online. Scrivo di integratori e pillole per il dimagrimento, di diete, di fitness e rimedi per tonificare il corpo, di salute femminile e salute in generale, di bellezza, nutrizione e benessere a 360 gradi, di utensili per la casa e la cucina. Prendo il mio lavoro molto seriamente, la mia missione è quella di aiutare le persone a vivere al meglio la propria vita. Le informazioni che troverai su questo blog sono tratte da fonti scientifiche selezionate, affidabili e sempre aggiornate. Chi siamo »

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.