Prodotti Naturali

Desmodium: cos’è e a cosa serve

Il Desmodium adscendens,  più comunemente noto in Italia come Desmodio, è una pianta originaria delle zone equatoriali utilizzata da secoli nella medicina tradizionale africana e dell’America latina, ma ancora del tutto sconosciuta nel nostro Paese.

E’ un epatoprotettore per eccellenza: ha proprietà rigenerative per le cellule del fegato e per il sistema digestivo in genere. Interviene infatti efficacemente durante le terapie a base di chemio, nei casi di infezioni epatiche ed a sostegno dell’organismo durante i diversi trattamenti farmacologici che aggrediscono ed indeboliscono il fegato.

E’ inoltre utilizzato per la sua straordinaria attività detox, per curare i più comuni disturbi respiratori, in caso di problemi di asma bronchiale o asma dovuta a reazioni allergiche, e per curare i soggetti che presentano sintomi di epilessia e choc anafilattico. In alcune tradizioni sud americane, in particolare nell’Amazzonia, è considerato un potente afrodisiaco.

La pianta fu oggetto di studio, sin dagli anni ’70, del medico francese Pierre Tubéry e di sua moglie Anne-Marie.  Già dal 2006, l’Agenzia nazionale di sicurezza sanitaria e dell’alimentazione francese ha riconosciuto i benefici del Desmodium, mentre in Italia è in commercio sotto forma di integratori alimentari dal 2007.

La pianta contiene una concentrazione importante di alcaloidi tra cui saponine, flavonoidi e antociani. Pertanto è efficace come antiossidante e per combattere i radicali liberi responsabili dell’invecchiamento.

Proprietà del Desmodium

fegato desmodium

  • E’ un potente broncodilatatore: combatte efficacemente le crisi di asma bronchiale dando sollievo e limitando gli spasmi delle contratture muscolari dei polmoni.
  • Svolge un’azione antiallergica in caso di allergie digestive  improvvise.
  • E’ un efficace antiasmatico nei casi di crisi respiratorie, nell’asma da contatto, nelle crisi d’ansia o di choc anafilattico.
  • E’ utile per alleviare il dolore in caso di crampi muscolari, indolenzimenti e per combattere il mal di schiena.
  • Allevia le infiammazioni del fegato ed è un coadiuvante importante a sostegno della ripresa dell’organismo, a seguito di terapie farmacologiche per la cura epatiti virali.
  • Contrasta la diarrea e le infezioni a carico dell’apparato genito-urinario.
  • E’ un ottimo disintossicante per l’intero l’organismo in caso di infiammazione di origine tossica, come abuso di cibi industriali, alcool, fumo, medicinali.  Aiuta infatti ad espellere i veleni che accumuliamo nel corpo a causa di uno stile di vita sbagliato e di un’alimentazione errata.
  • Contrasta gli effetti collaterali durante le terapie a base di antibiotici, antimicotici e paracetamolo.
  • Ha la proprietà di aiutare le cellule epatiche a rigenerarsi dopo una chemioterapia o un trattamento farmacologico aggressivo.
  • Riduce sensibilmente le transaminasi e i valori delle GGT, normalizzando i livelli.
  • Allevia la sensazione di nausea dovuta a trattamenti farmacologici.
  • Combatte il senso di stanchezza.
  • Aiuta a  smettere di fumare  poiché stimola l’attività detox del fegato.
  • Per uso topico può essere usato per trattare le infezioni vaginali e per curare le dermatiti e gli edemi da contatto.

Come si usa

desmodium tisana

In commercio si trovano pratiche fialette in capsule pronte da bere, il prodotto in polvere da diluirsi in acqua calda, oppure le foglie e gli stelli essiccati da bollire.

In alternativa alla fialetta quotidiana da assumere alla sera prima di coricarsi, si può preparare una semplice tisana diluendo un cucchiaino di polvere in una tazza di acqua bollente, oppure ottenere un decotto lasciando bollire un cucchiaio di Desmodium essicato in mezzo litro d’acqua, per circa 10/15 minuti. Filtrare e bere fino alla scomparsa dei sintomi.
Il decotto inoltre può essere usato per uso topico, ovvero per medicamenti cutanei e cataplasmi e in caso di eritemi e dermatiti. E’ sufficiente applicare il composto così ottenuto sulla zona da trattare, servendosi di una garza sterile. L’operazione va ripetuta più volte durante il giorno, fino a scomparsa del disturbo.

E’ importante sottolineare che l’effetto del Desmodium inizia a partire dopo quattro, cinque giorni dalla prima assunzione. Pertanto è necessario attendere qualche giorno prima di iniziare a vedere qualche risultato.

In assenza di patologie particolari, è consigliabile assumere il Desmodium nel periodo dei cambi di stagione, in particolare a fine inverno e fine estate, per favorire il processo la rigenerazione cellulare e l’attività detox a livello del fegato.

Come nel caso di qualsiasi trattamento fitoterapico, è indispensabile rispettare la posologia indicata.

Controindicazioni e interazioni

Al momento non sono note interazioni del Desmodium con farmaci e altri prodotti naturali. Tuttavia, nonostante non esistano particolari controindicazioni, il prodotto va comunque somministrato con cautela durante tutto il periodo della gravidanza. Inoltre, ne è sconsigliata l’assunzione durante la fase di allattamento poiché l’effetto disintossicante del prodotto a livello del fegato, potrebbe restituire un sapore amarognolo e sgradevole al latte materno e renderlo non gradito al neonato.

In caso di dubbio è sempre consigliabile rivolgersi ad un medico di fiducia. I prodotti naturali curano i sintomi ma non la malattia. Vi ricordiamo inoltre che le patologie di qualsiasi tipo restano di esclusiva competenza di personale medico. Va anche sottolineato che pur essendo un trattamento non invasivo e a base di sostanze naturali, va comunque consigliato da personale esperto per valutare le dosi più idonee, soprattutto in presenza di patologie più o meno gravi.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker