beOxygen saturimetro da dito: recensione ed opinioni

Tenere sotto controllo il proprio stato di salute è importantissimo: dovremmo mappare continuamente ciò che succede al nostro corpo per comprenderlo e agire di conseguenza.

Buona parte degli esami con cui è possibile monitorare il proprio stato di salute vanno effettuati in farmacia, in ospedale o nello studio del proprio medico curante. Alcuni parametri però possono essere monitorati anche a casa propria.

Tra questi ci sono la frequenza cardiaca e il grado di saturazione di ossigeno nel sangue: due indicatori importantissimi per accertarsi della salute del sistema respiratorio e di quello cardiaco, misurabili a casa in tutta sicurezza utilizzando un saturimetro da dito come beOxygen.

beOxygen: cos’è e a cosa serve

beOxygen è un saturimetro da dito.

Si tratta di uno strumento piccolo e non invasivo che ti consente di misurare e monitorare due parametri molto importanti:

  • il grado di saturazione di ossigeno nell’emoglobina arteriosa (SpO2);
  • la frequenza cardiaca.

In altre parole, beOxygen misura il livello di ossigeno nel tuo sangue e i tuoi battiti cardiaci semplicemente stringendosi intorno al tuo dito come una piccola pinza.

Per effettuare queste misurazioni solitamente è necessario recarsi dal proprio medico curante o in farmacia; grazie a beOxygen, potrai monitorare il tuo stato di salute direttamente a casa tua, in modo semplice e sicuro.

Come funziona beOxygen

caratteristiche beoxygen

beOxygen è una sonda dotata di un display dalla forma simile a una molletta.

Una volta pinzato intorno a un dito, il saturimetro beOxygen emette due fasci di luce, uno a luce rossa e uno a luce infrarossa, che attraversano i tessuti fino ad arrivare alla parte inferiore della pinza, dove è posto un rilevatore. Quando attraversa il dito, la luce del saturimentro viene assorbita dall’emoglobina in modo diverso:

  • l’emoglobina legata all’ossigeno assorbe soprattutto la luce infrarossa;
  • l’emoglobina non legata all’ossigeno tende ad assorbire la luce rossa.

In base alla differenza di assorbimento delle luci, il rilevatore alla base del saturimentro riesce a calcolare la quantità di ossigeno presente nel sangue (fonte).

Come si usa beOxygen

Il funzionamento di beOxygen è molto semplice:

  1. accendi il saturimetro;
  2. sfrega il dito per riscaldarlo;
  3. inserisci il dito all’interno di beOxygen; è preferibile utilizzare il dito medio o il pollice della mano destra: uno studio li ha indicati come le dita più attendibili per la misurazione della saturazione di ossigeno nel sangue (fonte);
  4. chiudi il saturimetro attorno al dito come una pinza;
  5. dopo qualche secondo, i parametri relativi ai livelli di ossigeno nel sangue e alla frequenza cardiaca appariranno sul display.

Perché misurare la saturazione di ossigeno nel sangue è importante

La misurazione dei livelli di ossigeno nel sangue è fondamentale per accertarsi del proprio stato di salute, perché è un indicatore del corretto funzionamento del sistema respiratorio (fonte).

Lo stesso vale per la misurazione delle pulsazioni cardiache, che sono indicatori del corretto funzionamento del sistema cardiaco.

Come leggere i valori di saturazione di ossigeno nel sangue

Per un soggetto sano, il normale valore di saturazione di ossigeno nel sangue deve oscillare tra il 99 e il 97%, mentre può scendere al 95% in soggetti anziani (fonte).

Se presenti valori inferiori a questa percentuale, sei in una situazione di ipossiemia: cioè nel tuo sangue c’è una quantità di ossigeno più bassa del normale.

Questa condizione può dipendere da vari fattori, come:

  • patologie come l’asma;
  • difficoltà respiratorie causate da un’ostruzione dovuta al muco o a un oggetto inalato per sbaglio;
  • utilizzo di farmaci che provocano un malfunzionamento del sistema respiratorio, come alcuni narcotici o anestetici;
  • mal di montagna (sopra i 2500m di altitudine);
  • apnea notturna;
  • polmonite;
  • influenze gravi (come il covid-19);
  • altre malattie polmonari gravi, come la sindrome da distress respiratorio acuto o la fibrosi polmonare.

In particolare, l’ipossiemia è:

  • lieve, se il grado di saturazione di ossigeno è compreso tra il 91% e il 94%;
  • moderata, se il valore è compreso tra l'86% e il 90%;
  • grave, quando il valore scende al di sotto dell’85%.

Se i tuoi valori di ossigeno nel sangue sono inferiori al 95% ti consigliamo di contattare il tuo medico curante per una diagnosi ed eventualmente una terapia adatta a te.

Quando utilizzare beOxygen

quando usare beoxygen

Un saturimetro da dito come beOxygen può essere utilizzato per valutare la propria funzionalità respiratoria in diversi tipi di paziente:

  • chi soffre di malattie delle vie aeree come asma, polmonite, bronchite cronica;
  • chi soffre di apnee del sonno;
  • i fumatori;
  • coloro che sono esposti spesso ad agenti inquinanti;
  • le donne in gravidanza;
  • gli sportivi;
  • chi soffre di pressione alta;
  • i diabetici;
  • chi è affetto da influenza e virus.

Chi può utilizzare beOxygen

beOxygen può essere utilizzato da adulti, ragazzi e bambini a partire dai 2 anni.

Monitorare il livello di ossigeno nel sangue dei bambini è importante: uno studio ha dimostrato che può aiutare a riconoscere un’ipossiemia celata e addirittura, in alcuni casi, a salvare loro la vita (fonte).

beOxygen ha controindicazioni?

Trattandosi di uno strumento non invasivo, beOxygen non ha controindicazioni né presenta rischi di alcun tipo.

I vantaggi di beOxyben

studi clinici

Acquistare un saturimetro da dito come beOxygen è una scelta vantaggiosa perché:

  • permette di tracciare costantemente i tuoi parametri di salute a casa tua, senza doverti recare dal medico;
  • le misurazioni sono rapide e puntuali;
  • è uno strumento indolore e non invasivo;
  • è semplice e pratico da utilizzare;
  • è piccolo e leggero e puoi portarlo sempre con te.

Specifiche di beOxygen

Il kit di beOxygen contiene:

  • il saturimetro da dito professionale, dotato di:
    • dispaly OLED bicolore, SpO2, PR, barra impulsi e forma d’onda;
    • alimentazione a batterie: due batterie da 1,5V AAA
    • spegnimento automatico e basso consumo energetico;
    • 6 modalità di visualizzazione dei dati.
  • un laccetto per portare beOxygen sempre con te;
  • un manuale di istruzioni multilingue.

Il saturimetro da dito beOxygen riesce a misurare:

  • la frequenza cardiaca in un intervallo compreso tra i 30 e i 250 bpm, con un margine di errore del 2%;
  • la saturazione dell’ossigeno nel sangue in un intervallo compreso tra il 70% e il 100%, con un margine di errore del 2%.

Guida all’acquisto di beOxygen

Dove acquistare beOxygen

Puoi acquistare beOxygen direttamente sul sito ufficiale del produttore.

Solo in questo modo:

  • sei sicuro di acquistare l’originale beOxygen;
  • puoi approfittare di uno sconto esclusivo del 42%.

Quanto costa beOxygen

Il prezzo di listino di beOxygen è 119€, ma fino a esaurimento scorte puoi acquistarlo approfittando di uno sconto del 42% e pagarlo soli 69,90€, spedizione inclusa: un prezzo più che onesto per un saturimetro da dito attendibile e professionale.

Inoltre, se decidi di acquistare due saturimetri, il prezzo scende ancora di più: li pagheresti infatti 99,99€, ovvero circa 50€ l’uno: meno della metà del valore di mercato.

Come funziona l’acquisto

L’acquisto di beOxygen è 100% sicuro. Devi solo:

  1. accedere al sito ufficiale;
  2. cliccare su “ordina ora”;
  3. compilare il modulo inserendo i tuoi dati di spedizione.

Dopo 1-2 giorni lavorativi, beOxygen verrà recapitato a casa tua e pagherai direttamente in contanti al corriere al momento della consegna.

Opinioni degli utilizzatori di beOxygen

Sul sito ufficiale di beOxygen puoi trovare le recensioni reali di chi utilizza questo saturimetro da dito. Eccone alcuni estratti.

Perfetto, comodissimo e pratico. Ottimo anche il rapporto qualità-prezzo. I valori rilevati sono affidabili se paragonati a pulsossimetri professionali più grossi

Gianna

Arrivato nei tempi stabiliti e con ottimo imballaggio, questo beOxygen non si smentisce mai. Il suo funzionamento è facile e alla portata di tutti, ottimo rapporto qualità-prezzo, considerando che durante l’ultimo periodo erano quasi introvabili e con costo esorbitante. Soddisfatto dell’acquisto e consigliato

Roberto

Soffrendo di pressione bassa mi è stato molto utile per tenere sotto controllo i battiti. Confrontandolo con un altro strumento che ho, ho potuto constatare che i valori rilevati sono equiparabili. Misurando più volte i due parametri, i valori sono anche riproducibili. Consiglio l’acquisto del prodotto

Giada

Testando il suo corretto funzionamento sia da ferma, seduta, poi camminando per casa e infine correndo nel parco i valori sono stati diversi, ciò a riprova del corretto funzionamento dello strumento. Confrontandolo con un apparecchio professionale gli scostamenti, saltuari, sono stati dell’ordine dell’1 max 2%, praticamente irrisori. Funziona anche con i bambini. Consiglio di tenerlo sempre in casa

Sara

I limiti di beOxygen

Come tutti i saturimetri, beOxygen ha dei limiti:

  • in caso di vasocostrizione periferica, ovvero quando l’apporto di sangue alle estremità (dita, mani e piedi) è ridotto, la lettura dei valori può risultare errata poiché è relativa a una quantità di sangue non attendibile;
  • in caso di anemia, il saturimetro può non riuscire a rilevare i livelli di ossigeno nel sangue con precisione;
  • in caso di fattori che possono ostacolare la lettura del saturimetro da dito come ad esempio uno smalto molto scuro sulle unghie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Articles

Back to top button
error: Il contenuto di questa pagina è protetto.