Fitness

Scopriamo l’Allenamento Funzionale

L’allenamento funzionale: che cos’è, come funziona, pro e contro.

Immaginate di avere la necessità imperante di tonificare il vostro corpo, di sentire l’esigenza di rimettervi in forma, di voler tornare a compiere con scioltezza alcuni semplici movimenti che da qualche tempo vi creano difficoltà, come ad esempio voltarvi roteando il tronco o raccogliere qualcosa da terra.

Avete bisogno assolutamente di una palestra, di attrezzi e di macchinari. Oppure potete optare per lo jogging nelle pause di lavoro ma che da solo non basterebbe a ridarvi quell’agilità desiderata.
Immaginate anche di avere poco tempo per andare in palestra e stare ore sugli attrezzi, e ancora meno per andare a fare  jogging.

Ecco che arriva in nostro aiuto un nuovo sistema di allenamento volto a far lavorare tutto il corpo e che è diventato ormai un trend nel Fitness:
il cosiddetto Functional Training, meglio conosciuto come Allenamento Funzionale.  Pratico, veloce e con risultati certi, questa attività sportiva ha come primo obiettivo il benessere generale del corpo e il ripristino della funzionalità della muscolatura e delle articolazioni.

Cos’è l’Allenamento Funzionale?

Lo dice la parola stessa: allenamento funzionale. Atto cioè, a far funzionare tutta la muscolatura usando  –  in modo organizzato e corretto – gli stessi gesti che compiamo quotidianamente, twist (torsioni), Pull (trazioni), lift (sollevamento di oggetti) squat (affondi), slam (lanci)  attraverso la stimolazione di ogni zona del corpo, con lo scopo di restituirgli agilità e tonicità e facendogli perdere grasso nei punti critici e senza troppa fatica. Una tipologia di allenamento a corpo libero basata su determinati movimenti con l’obiettivo di armonizzare il fisico, non più focalizzandosi su una zona particolare ma lavorando sulla totalità del corpo.

Nonostante sia molto in voga da qualche anno, l’allenamento funzionale è un allenamento naturale che riporta il fisico alla sua vera essenza migliorando di gran lunga il benessere generale. Un vero e proprio fitness funzionale che aiuta a rafforzare la muscolatura, a migliorare l’agilità e ad intervenire persino nella coordinazione. Questo tipo di allenamento aiuterà ad avere un corpo armonioso ed in forma seguendo semplicemente le sue forme naturali e senza andare ad irrobustire la figura o quale muscolo particolare, ma solo tonificandolo e riportandolo alla giusta forza di trazione.

Come funziona?

L’Allenamento funzionale spesso è di supporto ad uno sport principale, impegnativo, che si occupa poco della massa muscolare, come ad esempio l’atletica. Pur sembrando uno sport semplice, richiede movimenti veloci e ben organizzati, con pochissime pause ed alternando attività  aerobica e anaerobica con recuperi intensi tra l’una e l’altra.

Gli esercizi dell’allenamento funzionale simulano i nostri gesti quotidiani, come scendere le scale, saltare un ostacolo, piegarsi in avanti per raccogliere qualcosa da terra, voltarsi indietro effettuando una torsione del torace.

Sono i principali punti di partenza degli esercizi a corpo libero: spinte, piegamenti, torsioni, trazioni, movimenti che coinvolgono contemporaneamente più articolazioni e più fasce muscolari. Per ottenere dei risultati è fondamentale conoscere esattamente in che modo  questo esercizi devono essere effettuati ed è pertanto consigliabile affidarsi ad un personal trainer.

Inizialmente le attività tenderanno a sciogliere i muscoli ormai assopiti, allungandoli e migliorandone la resistenza, fino a ripristinare gradualmente la loro tonicità e di conseguenza l’aumento di forza ed energia in tutto il corpo.

Pro e Contro

Sappiamo bene che  l’attività sportiva in generale apporta notevoli vantaggi all’organismo, all’equilibrio psico-fisico, alla forma fisica. L’allenamento funzionale in particolare, migliora la postura, la coordinazione dei movimenti, l’agilità.

Il corpo lavora in toto, pertanto nessuna zona viene dimenticata.

E’ un allenamento adatto a tutti. I più piccoli imparano sin dai primi anni ad usare la muscolatura con tutte le sue funzioni; l’adulto riscopre le funzionalità del proprio corpo e torna ad effettuare gesti diventati ormai difficili.

Tuttavia, quando lo stato di salute non è proprio ottimale è sempre bene consultare uno specialista. Poiché molti esercizi sono a carico del bacino e del tronco, chi ha problemi alla colonna vertebrale  deve consultare necessariamente un ortopedico ed affidarsi ad un istruttore qualificato che possa indicare gli esercizi più adatti al tipo di patologia, altrimenti si rischia di andare a danneggiare la parte già compromessa.

Inoltre, se si desiderano conseguire risultati certi e tangibili, bisogna attenersi al programma esatto che si intende perseguire, scegliendo tra i più disparati e diversificati esercizi mirati all’azione  tonificante, ricostituente o dimagrante, a seconda delle esigenze personali.

Ovviamente, come tutti i blog che si rispettino, consigliamo sempre di abbinare agli esercizi di allenamento funzionale una dieta alimentare, come la Dieta Rina e di seguire uno stile di vita sano per non rendere vana qualsiasi attività sportiva.

Articoli che potrebbero interessarti:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Related Articles

Back to top button