Vai al contenuto
Home » Salute » Salute Maschile

Massaggio Jelqing per l’Allungamento del pene, funziona? Come si fa?

allungare la banana

Il massaggio Jelqing è un esercizio manuale di allungamento del pene, noto anche come “mungitura del pene”.
Le sue origini si fanno risalire a una remota pratica mediorientale.

Gli uomini desiderosi di aumentare le dimensioni del proprio pene provano a praticarlo ancora oggi.

Come praticare il massaggio Jelqing?

mano afferra una banana

Effettua il massaggio dopo l’igiene intima con acqua tiepida e a mani pulite.

Prima di iniziare, è fortemente raccomandato:

  • stare in un ambiente riscaldato;
  • applicare un panno caldo sul membro per promuovere la vasodilatazione locale. Scaldare il panno o su un termosifone caldo o bagnarlo sotto l’acqua calda e poi strizzarlo bene;
  • stendere sul pene un olio naturale o vaselina.

Quindi:

  1. stringi il pollice e l’indice di una mano intorno al pene semieretto, esercitando una pressione leggera e costante;
  2. scorri le dita dalla radice del pene verso la punta del membro, fermandoti prima del glande. Contemporaneamente, effettua una trazione dei tessuti;
  3. riporta le dita chiuse ad anello alla base del pene e ricomincia.

Interrompi l’esercizio se il pene va in erezione o se senti dolore.

I praticanti del massaggio Jelqing sostengono che l’esercizio va ripetuto una volta al giorno dai 5 ai 20 minuti circa e per almeno 2 mesi, per allungare il pene di circa 1 cm.

Funziona il massaggio Jelqing?

banana che esce dai pantaloni

Secondo alcuni, il massaggio Jelqing allunga il pene e ingrossa la sua circonferenza, sia nello stato flaccido sia nello stato eretto e aiuta a mantenere l’erezione più a lungo.

Si sostiene che l’esercizio migliori l’afflusso di sangue nel pene e che il movimento di trazione dei tessuti provochi micro lacrime che si ispessiscono nel processo di cicatrizzazione, ingrossando il pene.

Mancano, tuttavia, studi clinici che ne documentino l’efficacia e non è chiaro quanto tempo occorra per i primi effetti.

I commenti a riguardo segnalano scarsi successi e risultati solo temporanei.

Effetti collaterali del massaggio Jelqing

dottore in studio

Il pene contiene i tessuti spugnosi dei due corpi cavernosi e del corpo spugnoso, attraversato dall’uretra.
I tessuti spugnosi sono ricchi di vasi sanguigni e di terminazioni nervose.

Una pratica troppo frequente del massaggio Jelqing o una pressione troppo aggressiva delle dita sul pene possono perciò causare:

  • irritazione;
  • ferite;
  • danni ai legamenti tra pene e bacino;
  • lividi;
  • disfunzioni erettili;
  • malattia di Peyronie.

A fronte di una qualunque delle eventualità elencate, interrompere l’esercizio. Per evitare ogni problema, consultare preventivamente un professionista sanitario del settore.

Cosa penso del massaggio Jelqing?

miei consigli sulla sessualità

L’attività sessuale è, di fatto, un processo bio-psico-sociale in cui concorrono fattori psicologici, endocrini, vascolari e neurologici.

Il vero obiettivo è perciò acquisire il proprio benessere fisico e psichico per ottenere prestazioni sessuali gratificanti.

Può servire allora consultare un andrologo, un urologo o un sessuologo per esprimere i propri disagi e chiedere rimedi appropriati.

Su questo blog troverai vari articoli su metodi naturali per allungare il pene; tra questi, quelli che si sono dimostrati di provato effetto sull’allungamento del pene e che non richiedono lunghe pratiche manuali, né interventi invasivi come quelli chirurgici sono l’uso di creme e integratori per l’allungamento del pene.

I miei consigli sinceri

Il sesso diventerà via via più coinvolgente se costruisci un’ottima intesa sessuale con l’altra persona.

Ecco qualche suggerimento:

  • parla apertamente di ciò che piace a entrambi: confidatevi le reciproche fantasie sessuali;
  • perdi peso e rimettiti in forma;
  • depila la zona pubica e magari tutto il corpo per evidenziare il tuo membro e per incoraggiare l’accarezzamento;
  • utilizza un gel o un integratore orale per favorire l’allungamento del membro e una solida erezione;
  • stimola le zone erogene dell’altra persona;
  • adotta posizioni sessuali di maggior piacere per entrambi.

Referenze

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

nv-author-image

Flavio Casonato

Nato a Roma nel 1972, laureato all'università La Sapienza, scrivo di sport, benessere e sessualità maschile. Le informazioni che divulgo tramite questo blog sono tratte da fonti scientifiche selezionate, affidabili e sempre aggiornate. Amo leggere saggi scientifici e romanzi di fantascienza, l'attività fisica all'aria aperta (il tennis è il mio sport preferito) ed odio i social networks. Chi siamo »